Pisacane saluta Avellino: “Via a testa alta”

Fabio Pisacane ha lasciato ufficialmente l’Avellino nella giornata di ieri, firmando un contratto biennale con il Cagliari di Massimo Rastelli. Dopo tante polemiche, equivoci e un finale per certi versi inaspettato, è arrivata finalmente il saluto del diretto interessato, il quale attraverso il proprio profilo Facebook ha dichiarato: “Ho vissuto 2 anni intensi ad Avellino, mai ci si sarebbe aspettati che quando sono arrivato potessimo fare quello che siamo riusciti a fare.”

L’ex numero 19 biancoverde ha poi proseguito: “Mi sono trovato benissimo dal primo giorno, sono stato trattato alla grande, ho costruito amicizie nuove in campo e fuori, ho scoperto un popolo genuino, sano, che ancora riesce a vivere il calcio con passione, una tifoseria che si è distinta per come ha seguito sempre la propria squadra del cuore.”

Il difensore napoletano ha aggiunto: “Non dimenticherò mai il mio primo gol in Serie B, con un ospite d’eccezione per la prima volta al Partenio, mio figlio Andrea, la partita allo Juventus Stadium, la sciarpata che più volte avete fatto, ma il calcio è fatto di scelte, questa era la scelta più giusta da fare per il bene di tutti. Dalla società forse ho avuto la possibilità di rilanciarmi dato che mi hanno preso al termine di 7 mesi di inattività, ma penso che li abbia ripagati alla stragrande fortunatamente, in campo, fuori dal campo ed economicamente, rinunciando a tanti soldi che mi ero sudato sul campo senza mai risparmiarmi. 

Pisacane ha poi concluso: “La società sapeva da tempo che avevo bisogno di cambiare aria, poi è arrivata la chiamata del Cagliari, una società importante a cui non ho potuto dire di no.”

Leggi anche