Avellino, Taccone: “Il nostro obiettivo resta la salvezza”

Il noto cantautore irpino Gerardo Carmine Gargiulo presenterà quest’oggi presso il Circolo della Stampa di Avellino, situato in Corso Vittorio Emanuele, il suo nuovo Cd “Di Padre in Figlio-L’Avellino Siamo Noi“. Oltre al Dvd contenente il nuovo video ufficiale dell’inno dell’Avellino Calcio, realizzato sempre dal cantante residente a Milano. Nel video saranno inserite una raccolta di foto dei tifosi irpini. In occasione della presentazione saranno presenti con il cantautore anche alcune personalità legate alla squadra biancoverde. Tra queste, il presidente Walter Taccone accompagnato da una delegazione di calciatori. La presentazione sarà moderata dal giornalista avellinese Gianni Festa.

taccone

Avellino-Calcio.it seguirà la diretta dell’evento a partire dalle 17.30

 Presenti il responsabile dell’area marketing, Sergio De Piano, oltre al difensore centrale della formazione biancoverde, Maurizio Peccarisi.

Performance canora di Gerardo Carmine Gargiulo che delizia tutti i presenti a modo suo e all’insegna della passione per i colori biancoverdi: presente anche il presidente dell’A.S. Avellino, Walter Taccone, con un look da vero tifoso del Lupo.

Prima dell’evento, Walter Taccone si sofferma con i giornalisti sulla gara di ieri pomeriggio contro il Palermo: “Peccato davvero per l’assenza di Gigi Castaldo, un uomo che entra in area, crea spazi, aiuta la squadra intera, oltre a proporsi di continuo. Devo dire che manca anche un uomo d’ordine in mezzo al campo come Togni, poi comunque con i rosanero c’era una differenza tecnica notevole, anche se dico che siamo entrati con la mentalità sbagliata in campo: se avessimo giocato da vero Avellino non sarebbe finita così. Siamo sulla strada giusta, Avellino torna a sognare, a riempire lo stadio come un tempo, motivo per cui vogliamo meritare questi tifosi che direi essere da serie A. Colgo anche l’occasione per dire a tutti gli appassionati di continuare a seguirci con continuità, senza mai lasciarci soli: cercheremo di rimediare la sconfitta già da sabato prossimo a Brescia, così da fare punti e iniziare ad avvicinarci all’obbiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio campionato”.

INIZIA LA PRESENTAZIONE!

Presente anche Emiliano Massimo.

Prende la parola per primo il presidente, Walter Taccone: “In prima fila vedo il nostro futuro, il vecchio inno di Carmine non lo conoscono i giovanissimi e sono felice di aver dato un nuovo inno a questa squadra. E’ bello mettere la faccia dopo una sconfitta, io ho sempre mostrato di esserci anche quando si perde e voglio tranquillizzare tutti: la sconfitta ci ha fatto male, doppiamente perché era il mio compleanno (ridendo), ma per fortuna ho festeggiato sabato sera. Il calcio sa dare emozioni uniche e perdere anche una sola partita per un tifoso biancoverde come me è sempre brutto. Ripartiremo più forti, consapevoli che l’obbiettivo è la salvezza e che vogliamo fare come dopo la partita di Siena, dove abbiamo reagito da vera squadra. Preciso comunque che i rosanero hanno vinto meritatamente, portando a casa tre punti legittimi dopo essere stati padroni del campo: sicuro è che il Siena ci mise più in difficoltà: peccato per l’incidente di percorso. Ieri ho anche rivisto il vero spirito dell’Avellino e degli avellinesi: il pubblico è sempre vicino alla squadra quando si perde, ma la cosa più importante è far capire a loro cosa vuol dire indossare la maglia, devono lottare. Sono fiero di questi ragazzi e di vederli sempre pronti a dare il massimo”.

Parola ora a Gargiulo, autore della nuova canzone per i Lupi: “Nelle parole del presidente ritrovo tutto lo spirito di questa canzone: l’Avellino non è una semplice squadra, è una famiglia e come tale ci riempie il cuore. Ho scritto la canzone per questa nuova squadra e in un anno siamo in serie B. Peccato per la sconfitta di ieri, ma è qui che esce il vero tifoso: sarà un caso che la mia canzone non è stata messa e abbiamo perso. A Brescia saremo presenti anche noi con l’Avellino Club Milano per dimostrare l’attaccamento alla maglia dopo una sconfitta in casa . Il presidente è testimone dell’amore che il tifoso irpino nutre verso l’Avellino”.

A parlare ora è il difensore centrale, Peccarisi :” Sotto sotto speravamo anche noi di vincere domenica. Noi dobbiamo rimanere con i piedi per terra, lo dico sempre e deve essere un vademecum: abbiamo anche noi il sogno in cuor nostro di arrivare in alto, capite bene che ci sono tanti ragazzi che ambiscono a quello. Noi cercheremo di realizzare il sogno di un’intera città”.

Ora tocca al centrocampista dei Lupi, Massimo :” Obbiettivamente abbiamo affrontato una squadra fortissima domenica, ma noi possiamo davvero giocarcela con tutti. Con la città ho un legame speciale, non dimenticherò mai la festa promozione dello scorso maggio e prima di ogni partita vado a rivedere i video della promozione in serie B, mi caricano tantissimo. Anche quando abbiamo attraversato la città in pullman, ho vissuto un’emozione indescrivibile”. Simpatico siparietto a conclusione dell’intervento di Emiliano Massimo, con il calciatore che saluta in anticipo tutti per un appuntamento dal dentista.

Infine ancora Taccone: “Prometto una cosa: sabato segnerà Peccarisi, e così le Rondini chiuderanno per un sabato le ali!”

Taccone Avellino

 

Gerardo Carmine Gargiulo

 

Peccarisi gargiulo

 

Leggi anche –> Allenamenti Avellino, il programma della settimana

Leggi anche –> Brescia-Avellino, lupi rinforzati dalla sconfitta pronti al riscatto