Primavera, intervista al giovane ex Avellino Stefano Passarello

Avellino-calcio.it ha intervistato il giovane classe ’97 Stefano Passarello, ex attaccante della Primavera dell’Avellino, che attualmente è ultima nel proprio girone. I ragazzi allenati da Mister Cioffi hanno infatti totalizzato tre sconfitte in tre partite, con un pesantissimo bilancio di 13 gol subiti e solo uno fatto. Ecco l’intervista

Stefano, tanti ricordi ad Avellino. Che esperienza è stata per un giovane calciatore come te la parentesi con i Lupi?

“Eh si, davvero tanti bei ricordi. Giocare nell’Avellino per me è stato molto importante perché ho indossato una maglia veramente storica. E’ stata una bellissima esperienza. Mi sono trovato benissimo dal primo giorno perché ho conosciuto persone speciali con cui abbiamo formato una famiglia. Eravamo uniti su tutto!”.

Le aspettative su di te erano tante: che rapporto avevi con i tifosi? Eri un punto di riferimento per la squadra e per la gente.

“Il rapporto con i tifosi era fantastico. Era un piacere vederli ogni domenica, sempre pronti a sostenerci. Io mi impegnavo cercando di dare sempre il meglio di me, facendo quello che potevo per dimostrare le mie qualità”.

Ora non giochi più in Irpinia, ma hai dei bei ricordi dei rapporti con i calciatori della prima squadra. Ti piacerebbe ritornare? Hai una promessa da mantenere…

“Si , mi piacerebbe ritornare perché sono stato veramente bene. La promessa che posso fare è quella di non deludere le persone che hanno creduto in me anche nei momenti difficili e per questo li ringrazio di vero cuore!”.

Leggi Anche:

Sassuolo-Avellino 4-1, Risultato Finale (Primavera 2016-2017)

Vicenza-Avellino 0-0, Belloni: “Ho preso solo una botta. I gol arriveranno”