Pro Vercelli-Avellino, per Tesser è come un derby

Pro Vercelli-Avellino per Attilio Tesser è la sfida più sentita nel momento più delicato: appena tornato ad Avellino dopo che il suo predecessore, con un punto in 5 partite ha messi la squadra davvero in pericolo, si trova subito ad affrontare quello che per lui è come un derby. 

Tesser, come molti sanno, è originario di Novara, è quello con Vercelli è uno dei più sentiti derby del nord, chiamato “il derby delle risaie” per via delle coltivazioni comuni ad entrambi i terreni. Solo tre anni fa, nel maggio 2013, durante uno dei derby, un nutrito gruppo di ultras novaresi, recandosi allo stadio con mezzi propri ed in maniera autonoma rispetto al resto della tifoseria organizzata, si è presentato apposta davanti all’ingresso della curva vercellese per cercare lo scontro fisico.

I tifosi vercellesi, che sono sopraggiunti in quel momento da direzione opposta si sono scagliati verso gli avversari. Il bilancio finale delle operazioni della Digos sull’accaduto è stato di due arresti e venti indagati. Di sicuro Tesser, da uomo pacato, starà alla larga dalle polemiche, ma sarà difficile non immaginare che questa sfida per lui valga doppio, come per l’Avellino e per la sua salvezza.

PRO VERCELLI-AVELLINO: TUTTE LE NOTIZIE