Pro Vercelli-Entella, Probabili Formazioni (Serie B 2016-17)

Pro Vercelli-Entella, è gara utile per disputare la 35-esima giornata del campionato di Serie B 2016-17. Le formazioni si sfideranno sabato pomeriggio (15:00), al “Silvio Piola” di Vercelli. Queste, le probabili formazioni di Pro Vercelli-Entella valide per la Stagione calcistica in corso.

I piemontesi attualmente occupano il 14esimo posto in graduatoria con 39 punti, a + 4 lunghezze dalla zona play-out. Inoltre i bianconeri dovessero vincere domani, metterebbero una bella ipoteca sulla salvezza. I piemontesi non conoscono sconfitta dal 18 febbraio, quando perdono tra le mura amiche del “Piola” contro il Benevento, 0-1 (Ceravolo su rigore).

La Pro Vercelli viene da ben otto risultati utili consecutivi, collezionando 14 punti dati da 3 vittorie e 5 pareggi. Moreno Longo per la sfida di domani contro i liguri dovrà fare a meno degli infortunati Mammarella, La Mantia e Vajushi. Resta a casa anche lo squalificato Palazzi.

L’Entella al settimo posto in classifica con cinquanta punti è in piena zona play-off.
I liguri non perdono dal 20 marzo, quando tra le mura amiche del “Comunale” di Chiavari, perde contro la Salernitana, 0-1 (Coda). I biancocelesti nelle ultime tre gare collezionano sette punti dati da due sconfitte e un pareggio. Mister Roberto Breda per la trasferta in Piemonte ha a disposizione tutta la “rosa” al completo.

Andiamo dunque a scoprire come le due squadre scenderanno sul terreno di gioco.

Pro Vercelli (3-5-2): Provedel, Legati, Bani, Luperto, Berra, Emmanuello, Vives, Castiglia, Eguelfi, Bianchi, Aramu.

A disp.: Zaccagno, Konate, Germano, Baldini, Altobelli, Castellano, Comi, Nardini, Morra.
All.: Moreno Longo.
Indisp.: Mammarella, La Mantia, Vajushi.
Squalificati: Palazzi.

Entella (4-3-1-2): Iacobucci, Belli, Pellizzer, Ceccarelli, Filippini, Moscati, Troiano, Palermo, Tremolada, Caputo, Catellani.

A disp.: Paroni, Pecorini, Benedetti, Sini, Mota, Ammarì, Ardizzone, Di Paola, Diaw.
All.: Roberto Breda.

Arbitra il match il Signor Baroni di Firenze, con gli assistenti Lanza e Di Salvo; quarto uomo è il Signor Curti di Milano.