Problemi al cuore per Mario Piga, i tifosi dell’Avellino gli sono vicini

Il gol più importante della sua carriera, per sua stessa ammissione, lo ha segnato l’11 giugno 1978. Sampdoria-Avellino allo stadio Ferraris, 1-0 con gol suo e Avellino promosso in serie A. Oggi, però, Mario Piga deve segnare il gol più bello della vita. Martedì, infatti, l’indimenticato bomber biancoverde è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per un problema al cuore.

Tanti i messaggi di affetto che affollano la sua bacheca Facebook.

Al suo fianco, come sempre, anche il gemello Marco, altra bandiera biancoverde mai dimenticata dalle parti del Partenio. “Carissimo gemello mi dispiace tantissimo che oggi non hai potuto condividere la meravigliosa giornata e soprattutto ricca del pescato – ha scritto su Facebook -. Spero tanto che con la ricostruzione o cambio della valvola tu possa diventare più forte di prima, altrimenti non ci sarà mai partita. Comunque un grande in bocca al lupo”.

Tra le tante dimostrazioni di affetto e stima, spicca quella di Sabatino Nigro, “papà” del ristorante Malaga, che in quegli anni magici era il quartier generale dell’Avellino.

“Ti aspetto al Malaga più in forma di prima – l’augurio del ristoratore – Mi hai promesso una grande mangiata di pesce fresco pescato da te e Marco! In bocca al lupo amico mio”.

Sempre via Facebook, a Mario Piga sono arrivati gli auguri di Pasquale Casale, uno che con lui ha conquistato quella storica promozione in A. “Ho capito dai post di tutti quelli che ti vogliono bene che il tuo cuore fa i capricci. Sono sicuro che ti rimetteranno a posto. Presto andrai a pescare con Marco. Un abbraccio ed arrivederci ad Avellino per festeggiare la serie A con voi”.

Leggi anche: