Questione Logo: in città manifesti e striscioni per l’U.S.

Continua il tormentone legato alla questione logo. In mattinata sono apparsi manifesti in cui risultava scritto “Alla normalità altrui preferiamo la nostra follia d’amore! per alcuni un vezzo per altri un disegno, per noi tutta la vita!”.

Sembra essere un chiaro messaggio degli uessini in riferimento proprio alla questione logo e al fallimento di 4 anni fa: in molti sentono proprio soltanto l’U.S. Avellino, squadra gloriosa che disse addio al panorama calcistico nazionale nel 2009, ma Avellino calcisticamente parlando non è morta, ma anzi è rinata più forte di prima.

manifesti-usavellino

In città anche striscioni dei tifosi che mandano ogni giorno ormai messaggi inequivocabili al presidente, che ora è alle strette, soprattutto considerando la scadenza entro la quale si potrà cambiare la denominazione dell’Avellino in serie B: il trucco potrebbe consistere, così come successo per il Vicenza nelle ultime tre stagioni, usare anche il logo Uesse come pubblicità, proprio come la squadra veneta che usò il glorioso simbolo del Lanerossi.

Allo stesso tempo bisogna sottolineare come molti siano i tifosi che non guardano al nome ma al sostegno rivolto alla squadra della propria città: al momento Avellino ha una sola squadra nel professionismo e l’unica soluzione per i nostalgici del vecchio logo potrebbe essere solo quella di abbandonare i gradoni del Partenio e far finta di niente quando avanti ai bar cittadini si parla del “nuovo” Lupo che si appresta a preparare la serie B.

Leggi anche -> 10/7/2009: in quel giorno addio all’U.S. Avellino

Leggi anche -> Angelo D’Agostino dice no all’ingresso in società…per ora!

Leggi anche -> Taccone in prima linea: continua tour nella provincia