Rastelli, addio Avellino: i Numeri e le Statistiche in Biancoverde

Il bottino delle tre stagioni, sulla panchina biancoverde, non sono state niente male per Massimo Rastelli: un campionato di Lega Pro vinto, una salvezza nel primo anno – da esordiente – in serie B, i play off conquistati nella stagione appena conclusa, con le “ciliegine sulla torta” rappresentate dalla vittoria in Supercoppa di Lega Pro e dall’indimenticabile serata allo Juventus Stadium, in Coppa Italia, contro la Juventus. Snocciolando qualche dato statistico, il ciclo Rastelli si chiude, numericamente parlando, in modo positivo.

2013-14
2013-14

Con i suoi tre anni sullo scanno avellinese (alzi la mano chi si ricorda di un tecnico così longevo in panchina negli ultimi quarant’anni), Rastelli entra di diritto nella top 100 degli allenatori, piazzandosi sul podio, per numero di presenze, dietro a Giammarinaro (141) e Di Gennaro (136). Chiude l’esperienza avellinese con all’attivo 130 gettoni: 114 in campionato, 9 in Coppa Italia, 3 nei play off, 2 in Coppa Italia di Lega Pro e 2 in Supercoppa . Per quanto riguarda esclusivamente le panchine di serie B, in questa speciale graduatoria si piazza addirittura primo (84 presenze), superando proprio Giammarinaro, fermo a 79. Nelle 114 gare di campionato, Rastelli chiude con all’attivo 48 vittorie (42%), 34 pareggi (29%) e 32 sconfitte (28%): numeri importanti, specialmente dopo le ultime, sciagurate, esperienze in cadetteria. Dopo tre anni si  chiude anche il suo ciclo: peccato essersi lasciati così. Ora sotto con Tesser.

Leggi anche: