Reggina-Avellino 2-0 (Coppa Italia Primavera): Doppietta di Perrone

Coppa Italia Primavera, primo turno eliminatorio: l’Avellino di Antonio Aloisi in campo in casa della Reggina. Lupacchiotti sconfitti per 2-0, con una rete per tempo, entrambe siglate da Perrone. Risultato sbloccato dopo soli 6′ di gioco. I biancoverdi hanno avuto anche la possibilità di trovare il pareggio, soprattutto intorno alla mezz’ora, ma senza troppa fortuna. Al 7′ della ripresa, uno scatenato Perrone ha chiuso i giochi. Gara iniziata con un quarto d’ora di ritardo rispetto all’orario previsto (ore 11).

La Primavera dell’Avellino esce comunque a testa alta per aver giocato ad armi pari per oltre mezz’ora contro l’attrezzatissima Reggina, società che di anno in anno continua a sfornare talenti, ormai da quasi un ventennio a questa parte.

Queste le formazioni scese in campo allo stadio Sant’Agata di Reggio Calabria

antonio aloisi allenatore

REGGINA: Licastro, Cordova, Akuku, Bochniewicz; Ammirati (11′ st Pontillo), Aloi, Salandria, Paviglianiti (1′ st Gentilesca); Perrone; Migliavacca, Bramucci (23′ st Russo). In panchina: Pellegrino, Boumrane, Lancia, Caruso. Allenatore: Zanin

AVELLINO: Rizzo G., Corrado (17′ st Cozzolino), Cioffi, De Feo, Santoro; Antogiovanni, Campana (22′ st Criscito), Evangelista (1′ st Rizzo P.); Musto, Masocco, Angeletti. In panchina: Luongo, Serrone, Ferazzoli, Albino. Allenatore: Aloisi

Padroni di casa subito in vantaggio, dopo 6′ di gioco, grazie ad una pennellata direttamente su calcio di punizione di Perrone. Tra i pali dei Lupacchiotti c’è Rizzo, reduce dal ritiro con la prima squadra, preferito a Di Masi, impiegato alla prima di campionato a Castellammare.

Buona la risposta degli irpini che intorno alla mezz’ora hanno sfiorato il gol del pareggio con Musto, impegnando il portiere di casa Licastro. Da segnalare la presenza sugli spalti del Sant’Agata di Mariotto. Il primo tempo si chiude così con gli amaranto in vantaggio di una rete.

Secondo tempo – Le formazioni Primavera di Reggina ed Avellino tornano in campo dopo l’intervallo. Subito in campo tra i padroni di casa, con Gentilesca che prende il posto di Paviglianiti, rimasto negli spogliatoi dello stadio “Sant’Agata”. Una sostituzione ad inizio ripresa anche per Antonio Aloisi, tra l’altro ex di turno, con P. Rizzo che prende il posto di Evangelista.

Al 7′ del secondo tempo i padroni di casa trovano il raddoppio (2-0), ancora una volta con Perrone, servito dal nuovo entrato Gentilesca. Doppietta per l’attaccante reggino che castiga così i biancoverdi, con un minuto di differenza rispetto al gol del primo tempo (6′ e 7′ st).

Al 62′ Aloisi toglie dalla mischia Corrado ed inserisce Cozzolino. Tra il 63′ ed il 68′ l’Avellino rischia di capitolare, ma in entrambe le occasioni è bravo il portiere Rizzo: prima su Bochniewicz, poi su Bramucci, evitando così la terza rete.

Al 67′ nuovo cambio in casa Avellino, con Criscito che prende il posto di Campana. La Reggina risponde inserendo Russo al posto di Bramucci. In campo non succede più nulla. La squadra di casa si accontenta del doppio vantaggio, mentre gli irpini non riescono più a pungere. E, al termine dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro, la Primavera della Reggina conquista il passaggio del turno in Coppa Italia. Se la vedrà con una tra Bari e Crotone.

Leggi anche -> Reggina-Avellino, i convocati di mister Aloisi
Leggi anche -> Reggina-Avellino nel primo turno di Coppa Italia