Reyer Venezia-Sidigas Avellino 53-49 risultato finale (Champions League)

Umana Reyer Venezia-Sidigas Avellino 53-49. Questo è stato il risultato della gara di andata degli ottavi di finale della Basketball Champions League, disputati questa sera, alle ore 20:30 al Pala Talercio.

Non inizia, quindi, molto bene la fase ad eliminazione diretta della Sidigas, che subisce, dopo quella contro la Germania Basket Brescia in campionato, la seconda sconfitta consecutiva. Nel match di ritorno che si disputerà al PaladelMauro, mercoledì 8 marzo alle ore 20:30, la formazione irpina dovrà recuperare lo svantaggio di quattro punti su Venezia, se vuole accedere ai quarti di finale di questa competizione.

La formazione irpina guidata dal coach Stefano Sacripanti, parte molto bene in questa sfida tutta italiana di coppa, chiudendo il primo quarto a +6 sui padroni di casa guidati dal coach Walter De Raffaele (12-18). Ospiti che, nel secondo quarto, allungano il loro vantaggio, chiudendo, prima del riposo, a +8 (22-30).

Nella ripresa di gioco è ancora la Scandone a comandare la gara, ma Venezia si fa sotto e chiude, in svantaggio, di cinque lunghezze (40-45). Padroni di casa che, nell’ultimo quarto, sono riusciti a superare la Sidigas, portandosi a casa il successo con il punteggio di 53-49.

Un match molto combattuto tra le due squadre ma dove hanno messo a segno soltanto pochi punti. Il protagonista della vittoria dei lagunari è stato Peric, che ha messo a segno 11 punti. A nulla sono serviti gli 11 punti di Ragland e Randolph, e i 10 di Fesenko. Non un buon debutto in Champions League di David Logan, che ha messo a segno solo 2 punti, mentre a secco di punti Green.

Andamento quarti:

Singoli quarti: 12-18, 10-12, 18-15, 13-4.
Progressione
: 12-18, 22-30, 40-45, 53-49.

Tabellini Finali

Umana Reyer Venezia: Haynes 6; Hagins 8; Ejim 6; Peric 11; Bramos 3; Visconti n.e.; Miaschi n.e.; Filloy 5; Ress 0; Ortner 4; Viggiano 0; Mcgee 10.

Sidigas Avellino: Logan 2; Zerini 2; Ragland 11; Green 0; M. Esposito n.e.; L. Esposito n.e.; Leunen 9; Severini n.e.; Randolph 11; Fesenko 10; Thomas 4; Parlato n.e..