Ripescaggio Serie B, favorito il Pisa: no al Novara

Il Novara non sarà ripescato in Serie B. Si fa sempre più fitta la vicenda che riguarda il ripescaggio in serie cadetta, per portare la B a 22 squadre. La squadra piemontese, quart’ultima classificata della scorsa stagione, si è vista respingere il ricorso presentato al Coni per la riammissione. Adesso la strada sembra portare a quella del Pisa ripescato. Secondo indiscrezioni nella giornata di oggi funzionari della Lega di B e addetti ai lavori di Sky hanno effettuato un sopralluogo all’Arena Garibaldi. L’ufficialità arriverà domani. I criteri per la scelta della squadra da ripescare sono i seguenti: risultati dell’ultimo campionato 50%, tradizione sportiva 25%, spettatori delle ultime stagioni 25%. Secondo questi criteri, dopo il Pisa stanno sperando nel ripescaggio anche Vicenza e Juve Stabia.

Ecco il comunicato ufficiale del CONI sul ricorso del Novara:

“Il Collegio di Garanzia in funzione di l’Alta Corte di Giustizia Sportiva, in merito al ricorso presentato dal Novara Calcio avverso la delibera del Consiglio Federale della FIGC del 18 agosto 2014, pubblicata con C.U. n. 56/A, di pari data, con cui il Consiglio Federale, dando esecuzione all’ordinanza collegiale n. 24/2014, emessa dal Collegio di Garanzia in data 11 agosto 2014, ha riportato l’organico del Campionato di Serie B2014-2015 a 22 squadre, stabilendo i relativi criteri nonché all’intervento svolto, nel medesimo giudizio, dal Matera Calcio:

– ha respinto la domanda disospensione della delibera federale di cui al C.U. 56/A del 18 agosto 2014, come da ordinanza collegiale n. 25/2014 allegata;

– ha dichiarato, con la medesima ordinanza n. 25/2014, l’inammissibilità dell’intervento del Matera Calcio;

– ha respinto il ricorso del Novara Calcio, come da decisione n. 26/2014 allegata”.

ALLA FINE LA FIGC HA DECISO DI RIPESCARE IN SERIE B IL VICENZA

Leggi anche –> Calciomercato Serie B, gli affari conclusi al 28 agosto