Il ritiro estivo dell‘Avellino 2017-18 potrebbe svolgersi a Cascia, dove ieri si è recato Walter Novellino, con il suo vice Imbimbo, per valutare evidentemente le strutture della cittadina umbra. Si era parlato inizialmente di Roccaporena, frazione di Cascia, ma i tentennamenti della società, alle prese con l’eventuale ingresso di D’Agostino, hanno permesso alla Salernitana di bruciare sul tempo i lupi.

In ogni caso, il fatto che Novellino si sia recato di persona a visionare il possibile ritiro, è certamente un segnale che va in direzione della sua conferma ad Avellino. Il nero su bianco dovrebbe arrivare nella giornata di lunedì, dato che la questione societaria dovrebbe finalmente risolversi domani.

Dalle ultime indiscrezioni pare che Walter Taccone si sia convinto a cedere le quote di maggioranza della società a D’Agostino, che così diventerà azionista principale dell’Avellino, con Gubitosa e lo stesso Taccone che si divideranno la restante parte di azioni. Sarebbe una svolta non da poco in casa Avellino, considerato che Taccone è al comando da otto anni, e cioè da quando fece rinascere la società dalle ceneri del fallimento.

L’attesa durerà ancora per poco: dopo giorni non facili, potrebbe concretizzarsi la svolta che renderebbe l’Avellino una società economicamente più forte, e tra l’altro irpina al 100%, dato in controtendenza, in un calcio sempre più globalizzato.