Samuel Bastien (Avellino), i genitori: “Ha bisogno di giocare”

Probabilmente è una delle poche note positive di questo sciagurato avvio di campionato. Nelle poche occasioni che il mister gli ha concesso, fatta eccezione per la trasferta di Cagliari, ha sempre dimostrato un buon carattere e avuto un ottimo impatto con la gara. Potrebbe durare molto poco, però, la storia d’amore tra l’Avellino e Samuel Bastien, il centrocampista belga che Enzo De Vito e Walter Taccone hanno prelevato in estate in prestito dall’Anderlecht.

Il una lunga intervista al giornale belga Sudinfo, infatti, i genitori del giovane centrocampista hanno gettato pesanti ombre sul futuro irpino del ragazzo, che all’Avellino – questo il riscatto fissato – costerebbe comunque 4 milioni di euro.

“E’ giovane e se vuole migliorare ha bisogno di giocare – ha commentato il papà di Bastien -. Il suo prestito è stato ufficializzato il 31 di agosto e un po’ mi dispiace che non sia rimasto in Belgio a terminare il percorso scolastico, ma il presidente Taccone lo ha voluto fortemente”.

Poi, ecco le parole che fanno tremare l’Avellino, che lo aveva addirittura strappato al Liverpool: “Ci ha detto – ha ammesso il padre del centrocampista – che potrebbe tornare all’Anderlecht l’anno prossimo per finire la scuola”.

Un ammissione, pronunciata prima di Avellino-Brescia, che dopo la gara che ha visto Bastien protagonista con un grande gol nel 3-3 finale, fanno ancora più paura all’Avellino e ai tifosi. La rinascita del Lupo, ferito e spento, potrebbe non passare dal giovane centrocampista belga.

Leggi anche: