Scandone Avellino: Questi ragazzi meritano gratitudine

Negli ultimi giorni, gira a nostro avviso un’aria poco piacevole nei confronti della squadra, con i supporters irpini più intenti a pensare al caso Logan, che alle dinamiche del campo.

David Logan vestirà o non vestirà la canotta della Scandone? A questa domanda, almeno per ora non è possibile dare una risposta certa, la cosa sicura però è che il caso Logan, sta facendo dimenticare a parte dei supporters irpini (non a tutti per fortuna), la gratitudine che tutti noi dobbiamo a questi ragazzi, i quali ci hanno trascinato fino a dove siamo giunti fino ad ora.

Se la squadra si è qualificata alle Final Eight di Rimini che inizieranno giovedì (il debutto della Sidigas, venerdì contro Sassari), se è terza in classifica (secondi a pari punti con Venezia) in LBA e se è passata agli Ottavi di Champions League, il merito non è stato certamente del non presente David Logan, ma i meriti sono dei vari: Marques Green, Joe Ragland, Maarten Leunen, Andrea Zerini, Kyryko Fesenko, Marco Cusin (purtroppo infortunato), Adonis Thomas, Levi Randolph, Retin Obasohan, Giovanni Severini, Salvatore Parlato e Lorenzo Esposito, i quali tutti in un modo o in un altro, hanno dato e stanno dando il loro contributo affinché questa sia un annata straordinaria.

L’appello è quindi di sostenere questi ragazzi, anche e soprattutto durante un momento difficile come questo, come ha ricordato coach Sacripanti in conferenza stampa.