Scandone ed Avellino, contro Pistoia e Trapani belle a metà

Partite molto simili quelle disputate dalla Sidigas Scandone Avellino e dall’US Avellino in questo turno dei rispettivi campionati, contro la The Flexx Pistoia e il Trapani; difatti entrambe le squadre biancoverdi dopo aver giocato nettamente meglio delle rispettive avversarie nel primo tempo, sono nettamente calate nella ripresa.

Per quanto concerne il roster a disposizione di Pino Sacripanti il calo è stato soprattutto mentale, con i lupi che nella ripresa, sono scesi sul parquet troppo sicuri della loro superiorità, snobbando per tanto la The FLEXX Pistoia, che come la Tartaruga con la Lepre ha ringraziato, prendendosi la meritata vittoria.

La formazione di mister Walter Novellino invece, dopo aver avuto una predominanza territoriale nel primo tempo, in cui avrebbe anche meritato di trovare la via della rete, nel secondo tempo a causa di un calo fisico, ha lasciato il pallino del gioco in mano al Trapani, rischiando seriamente di perdere la partita.

Dunque due atteggiamenti molto simili quelli di cui ci sono rese protagoniste l’Avellino e la Scandone, i motivi però sono stati nettamente diversi, motivi che ci fanno comunque applaudire i calciatori biancoverdi e fare invece una piccola tirata d’orecchie ai cestisti biancoverdi.