Serie B, 17a giornata: si inizia oggi con Trapani-Carpi

Comincerà stasera con l’anticipo delle 20:30 tra Trapani e Carpi la diciassettesima giornata del campionato di Serie B. Nel classico testa–coda, i siciliani, ultimi in classifica, dovranno cercare di risalire la china, reduci dalla sconfitta per 1-0 in casa del Pisa. Impresa difficile ma non impossibile per i granata, giacché il Carpi, fuori casa ha un rendimento discontinuo, avendo ottenuto una vittoria, un pareggio e una sconfitta negli ultimi tre impegni lontano dal “Cabassi“.

Sono tutte previste per sabato, con fischio di inizio alle ore 15:00, le seguenti partite:

Pro Vercelli – Pisa: tra le mura amiche la Pro Vercelli è tra le squadre che ottiene più punti, lo dimostrano i tre pareggi maturati al “Piola” negli altrettanti turni in cui la squadra di Longo ha giocato davanti ai propri tifosi. Di contro il Pisa, rigeneratosi con una vittoria sul Trapani ed inorgoglito dalla bella prova mostrata nei novanta minuti di Coppa Italia contro il Torino, cercherà di sfatare il tabù del “Piola” per continuare la propria serie positiva.

Spezia – Frosinone: la rincorsa al Verona, per il Frosinone, passa da La Spezia, dove la squadra di Di Carlo ha perso, negli ultimi tre impegni casalinghi, solo contro il Verona. I liguri saranno galvanizzati anche dall’impresa di Coppa Italia in cui hanno eliminato il Palermo, per cui non sarà facile per i Ciociari affrontare un avversario in serie positiva. Non mancano le motivazioni alla squadra di Marino, che in due trasferte ha racimolato due vittorie (contro Avellino e Novara).

Avellino – Ascoli: la prima di Walter Novellino sulla panchina della sua città natale è già uno scontro salvezza: al “Partenio” sarà ospite un Ascoli coinquilino dei Lupi nei bassifondi della classifica, distante dai biancoversi solamente di un punto. I segnali positivi visti dai primi allenamenti condotti dall’ex tecnico di Palermo e Sampdoria hanno entusiasmato la piazza, ma l’Ascoli, fuori casa è anche capace di vincere, come hanno dimostrato i due successi maturati sul difficile campo del “Cabassi” di Carpi e del “Tombolato” di Cittadella.

Cittadella – Spal: quello che doveva prospettarsi come un confronto tra neopromosse, è invece lo scontro di alta classifica tra quarta e quinta della classe. Uno spareggio in chiave play off interessante tra due squadre rivelazione. Il Cittadella, reduce dalla sconfitta esterna di Carpi, malgrado sappia sempre vincere, ha perduto la sua straordinaria continuità che l’aveva condotta in testa alla classifica, mentre la Spal è in serie utile da cinque partite, nelle quali ha ottenuto tre vittorie e due pareggi, l’ultimo contro il Latina per 0-0.

Novara – Vicenza: impegno severo per il Vicenza in quel di Novara. I piemontesi non stanno attraversando un grande momento e sono reduci da tre sconfitte consecutive e da un pareggio in campionato, eliminati in Coppa Italia, da un rotondo 3-0 rifilato dal Chievo Verona. Da parte loro, gli uomini di Bisoli hanno conseguito due punti importanti contro Pro Vercelli e Benevento e cercheranno di avvicinare in classifica proprio il Novara, distante solo tre punti in un margine, quello della zona calda della Serie B, estremamente ridotto tra le squadre concorrenti alla salvezza.

Bari – Salernitana: si è arrestato a Verona il Bari di Colantuono e l’impegno contro una Salernitana che ha perduto in settimana il proprio allenatore Sannino, sarà l’ottima occasione per riscattarsi. I granata non sono un avversario semplice, poiché attraversano un buon momento di forma costituito da una vittoria sonora ottenuta contro la Ternana e due pareggi maturati contro Latina e Pro Vercelli. Sulla panchina della Salernitana sarà la prima volta del nuovo allenatore, Alberto Bollini, ex tecnico della Lazio Primavera e del Lecce in Lega Pro.

Latina – Entella: in casa il Latina ha imparato a far tesoro del “Francioni“, nel quale terreno di gioco ha ottenuto cinque punti in tre impegni. Di contro l’Entella ha frenato la propria corsa spedita perdendo a Terni la sua prima partita e pareggiando nel derby ligure contro lo Spezia.

Ternana – Brescia: Benny Carbone ha trovato le misure giuste per la sua Ternana, riuscendo a conseguire quattro punti tra il pareggio contro il Frosinone e la vittoria contro l’Entella. Di contro il Brescia, tornato alla vittoria dopo le due sonore sconfitte subite da Spal e Benevento, dovrà dare continuità all’imbattibilità della propria difesa, valore mostrato contro l’Ascoli, essendo la retroguardia bresciana la peggiore del campionato con 25 gol subiti.

Prevista per domenica, alle ore 15:00, è la partita tra Verona e Perugia. La capolista dovrà affrontare uno tra gli avversari più ostici e più in forma del torneo; il Perugia, infatti, in serie utile da cinque partite, è riuscito anche a ben figurare in Coppa Italia contro il Genoa, nella partita di ieri, mettendo in seria difficoltà la compagine di Juric, tecnicamente superiore ma ben imbrigliata dagli uomini di Bucchi. Non altrettanto gloriosa è stata l’esperienza del Verona in Coppa Italia, impegnata anch’essa ieri nella medesima competizione, uscendo sconfitta dal Bologna con un sonoro 4-0. In campionato però, la squadra di Pecchia, sembra aver risposto bene al tentato sorpasso in testa del Frosinone, riuscendo a vincere per 1-0 contro il Bari nell’ultimo impegno di campionato.

Chiuderà il programma della diciassettesima giornata il posticipo del lunedì tra Benevento e Cesena. I ragazzi di Baroni non perdono da sette partite e sono reduci dal pareggio a reti bianche contro il Vicenza, mentre i romagnoli, forti del successo rotondo contro l’Avellino nell’ultimo turno, sono riusciti ad eliminare in Coppa Italia l’Empoli, vincendo persino contro un avversario di categoria superiore, confermando il proprio buon momento di forma.

Leggi Anche:

Avellino-Ascoli, alla scoperta dei prossimi avversari dei Lupi