Serie B 2014/2015: focus sulla prossima stagione

Mercoledì scorso, con il trionfo del Cesena ai danni del Latina nella finale di ritorno dei playoff promozione, si è chiuso ufficialmente il sipario sulla stagione 2013/2014 della Serie B EurobetNonostante un entusiasmante girone di andata, l’Avellino non è riuscito a raggiungere un posto utile nella graduatoria finale per poter accedere agli spareggi promozione. Ora è tempo di voltare pagina e di pensare alla prossima stagione. Ai nastri di partenza non ci saranno la Juve Stabia, il Padova e la Reggina, retrocesse direttamente in Lega Pro. A queste si aggiungerà il Novara, condannato alla terza lega professionistica, dopo aver perso il playout contro il Varese. Lasceranno la serie cadetta per accedere in serie A, il Palermo, l’Empoli e il Cesena (grazie ai primi playoff allargati a sei squadre).

La serie B darà il benvenuto alle quattro formazioni promosse dalla Lega Pro: Virtus Entella, Pro Vercelli, Perugia e Frosinone. A queste si aggiungeranno le tre squadre retrocesse dalla massima serie: Bologna, Livorno e Catania. Le cinque società (Latina, Modena, Crotone, Bari e Spezia) sconfitte durante la post-season, tenteranno nuovamente l’assalto alla categoria superiore, sperando in miglior fortuna.
Non staranno di certo a guardare Avellino, Siena, Virtus Lanciano, Carpi e Trapani, che dopo aver disputato un ottimo campionato, hanno visto sfumare il sogno playoff per pochi punti. Brescia e Pescara dovranno puntare ad essere più costanti durante l’intera stagione per poter raggiungere l’obiettivo promozione.
Infine Varese, Cittadella e Ternana avranno l’obbligo di regalare ai propri tifosi una salvezza più tranquilla rispetto alla stagione che si è appena conclusa. Saranno nove le squadre che rappresenteranno il Nord, otto il centro e solo cinque il meridione. I Lupi, dopo la retrocessione della Juve Stabia in Lega Pro, saranno anche l’unica rappresentante della Campania.

Leggi anche –> Serie B 2013/2014, Novara in Lega Pro