Serie B, seconda giornata: apre Brescia-Palermo

Empoli-Bari e Perugia-Pescara gli altri big match della giornata

Dopo aver chiuso, poco meno di 24 ore fa, le porte dell’ Hotel Mèlia e la finestra di Calciomercato, ecco che la Serie B 2017-18 riparte con la seconda giornata. Anche quest’anno, quindi, saremo qui a rilasciarvi anticipazioni esclusive sulla giornata che ci seguirà nel fine settimana. Curiosità su probabili formazioni, ballottaggi, infortuni e tanto altro.

Partiamo allora da questa seconda giornata di campionato che si aprirà alle 18:00 con il primo big match Brescia – Palermo con Boscaglia che si è assicurato pochi giorni fa le prestazioni di Federico Furlan, pronto a scendere in campo già nell’anticipo di sabato pomeriggio. A Palermo, Tedino continua il valzer di “nomi impronunciabili” nel probabile undici titolare con Dawidowicz, Szyminski e Murawski pronti a scendere in campo. Arbitrerà la sfida Antonio Rapuano della sezione di Rimini.

Per le sfide di domenica, in campo alle 17:30 Empoli – Bari, altra sfida entusiasmante. Per l’occasione designato Daniele Chiffi della sezione di Padova, neo-eletto miglior fischietto della scorsa stagione. Ad Empoli c’è grande attesa per il nuovo acquisto Ninkovic, prelevato dal Genoa dopo la beffa della scorsa sessione invernale. A Bari, rimane l’emergenza difesa con Vergara che, parola di Marco Fassone, è saltato per aver depositato il contratto in lega con appena 14 secondi di ritardo.

Per seguire invece la maggior parte delle altre compagini rimaste, basta collegarsi domenica dalle 20:30. Ad Ascoli, ospite del picchio sarà la Pro Vercelli con i bianconeri privi del gioiello Orsolini, passato all’Atalanta, e dell’attaccante più prolifico della Serie B, Cacia. Pro Vercelli invece che vedrà per la prima volta in campo Franco Vivas arrivato dal Banfield a titolo definitivo.

A Cesena, invece arriva la neo promossa Venezia di Mister Pippo Inzaghi. Camplone avrà un Cacia in più ed un Crimi in meno, mentre Inzaghi punta forte su Zigoni. La Cremonese alla difficile sfida interna con i lupi dell’Avellino, l’ultimo confronto tra le due società si è disputato nella stagione 2005-06. A Cremona è arrivato ieri pomeriggio Antonio Piccolo dallo Spezia mentre l’Avellino dell’esperto Novellino vuole portare a casa i tre punti con la collaborazione del forte difensore Riccardo Marchizza, arrivato dal Sassuolo dopo un’estenuante trattativa.

Il Foggia dopo aver subìto un pesante 5-1 a Pescara nella gara inaugurale affronta l’Entella, vittima dello stesso risultato contro il Perugia. Stroppa spera ancora nel confermato Alberto Gerbo, unico promosso sabato scorso, mentre i liguri si presenteranno allo Zaccheria con la “zanzara” De Luca che rientra dalla squalifica.

Al Partenio di Avellino, il Frosinone del neo-tecnico Longo in attesa del nuovo stadio, affronterà il Cittadella. Molti i riconfermati nella compagine ciociara con l’undici titolare che con molta probabilità vedrà come nome nuovo soltanto Ciano, neo acquisto dei canarini. Cittadella che invece arriva in terra campana forte del pesante 3-2 rifilato all’Ascoli appena 7 giorni fa.

A Novara torna il Parma di Lucarelli e compagni. Per i parmigiani in tarda serata è arrivata l’ufficialità del tanto atteso attaccante, Ceravolo. Per il Novara l’acquisto che potrebbe rivelarsi determinante è l’ex Spezia, Daniele Sciaudone. 

PerugiaPescara, fischietto affidato ad Aureliano. Gli Umbri con l’ex abruzzese Alberto Cerri si stanno rivelando squadra quadrata, ma il Pescara di Zeman ha un Pettinari in formissima.

Ultima sfida della domenica sera, quella tra Spezia e Carpi. Spezia che viene da una difficile settimana dopo la sconfitta a Palermo, Carpi invece che dopo aver battuto di misura il Novara cerca conferme.

A concludere la giornata, lunedì sera, ci sarà la sfida tra Salernitana e Ternana. A Terni, il neo Mister Pochesci con l’aiuto del suo vice Coraggio, sta lavorando duro per cercare di conquistare la tifoseria delle fere. In Campania, Rosina sta cercando di ricompattare la squadra dopo una sessione di calciomercato che ha visto fuoriuscire tutti i malcontenti accumulati nella scorsa stagione.Serie B 2017-18 anticipazioni