Serie B 2017-18, terza giornata: apre Pescara-Frosinone

La giornata si apre con il match dell'Adriatico tra gli uomini di Zeman e quelli di Longo

La terza giornata del Campionato di Serie B 2017-18 si apre con il Big match dell’Adriatico Pescara-Frosinone e si chiuderà lunedì sera con lo scatenato Perugia impegnato nella difficile trasferta al Tombolato di Cittadella, dove gli umbri lotteranno per tenere la testa della classifica e per continuare un’inaspettata striscia positiva.

Campionato che torna a dare spettacolo riaccogliendo società molto blasonate come Parma, Venezia e Foggia. Con gli emiliani che stanno dimostrando di poter fare bene e, senza sbilanciarci in difficili pronostici, di poter regalare un posto in alto alla città e ai tifosi, dopo la deludente discesa di qualche anno fa.

Tornando, invece, alla sfida di questa sera, vi elenchiamo la probabile formazione dei canarini. Mister Longo schiererà un 3-4-3 con Bardi tra i pali supportato da Krajnc, Ariaudo e Terranova. A centrocampo Paganini, Gori, Sammarco e Beghetto. A insaccare la palla in rete dovrà pensarci bomber Daniel Ciofani supportato da Ciano e dall’ex Trapani, Citro. Per i ciociari sono molte le assenze importanti come Soddimo, Zappino e Dionisi per squalifica e Crivello per infortunio. Zeman invece schiererà l’ex Pigliacelli in porta, Crescenzi, Coda, Perrotta e Mazzotta in difesa, Coulibaly, Proietti e Brugman a centrocampo ed infine il tridente Benali, Del Sole e Pettinari.

Domani, dalle 15:00 sarà invece la volta di AvellinoFoggia. Novellino con Bidaoui al rientro dalla squalifica. Stroppa con i nuovi acquisti Camporese e Nicastro cercherà di mettere in difficoltà i Lupi. Altra sfida pomeridiana quella tra Bari e Venezia, gara dove i baresi sono pronti ad estrarre dal cilindro Cissè e Gyomber. Inzaghi invece vorrà sicuramente modificare quello 0 davanti ai goal fatti. Da bomber qual’è avrà sicuramente dato qualche lezione a Zigoni affinchè ciò avvenga. Contemporaneamente a Palermo arriverà l’Empoli, in una sfida che vedrà dinnanzi le uniche due squadre a quota 4 punti. Rispoli sarà l’arma in più per il Palermo in una gara che ha il sapore di Serie A, visto il blasone delle due formazioni.

A Terni, ospite di Pochesci sarà il Cesena di Cacia. Romagnoli e Umbri con davanti gli stessi obiettivi di salvezza dovranno conquistare a tutti i costi i tre punti mentre l’Ascoli Picchio dovrà vedersela invece con il Novara. Quest’ultima pronta a perfezionare il rinnovo dell’attaccante Federico Macheda prolungando il suo contratto fino al 2019 con l’Ascoli che si affida invece al giovane e talentuoso Favilli, dopo un mondiale Under 20 da vero numero 9. Altra sfida interessante quella tra Pro Vercelli e Cremonese. Piemontesi ancora fermi a zero punti con la Cremonese che dopo il successo con l’Avellino vorrà ripetersi per sistemarsi in zona più calde. SpeziaEntella e CarpiSalernitana le altre due sfide che chiuderanno il sabato pomeriggio, con successo obbligato per lo Spezia, anch’esso fermo a quota zero punti e per il Carpi, in vetta con 6 punti su 6 conquistati.

Domenica pomeriggio alle 17:30 è il turno invece di ParmaBrescia che, come già detto in precedenza, rappresenta una ghiotta occasione per i romagnoli di restare nella zona alta della classifica a bottino pieno. Con il Brescia bloccato in questo inizio di stagione da un solo punto conquistato nell’anticipo di sabato scorso a Palermo.

A chiudere la giornata, lunedì sera, sarà quella che ci permettiamo di definire la formazione più in forma del momento, il Perugia. Gli umbri impegnati sul difficile campo del Cittadella, grazie alle sponde di Cerri e ai goal del gioiello coreano Kwang Song Han stanno dimostrando di essere l’avversario da battere in questo campionato. Cittadella che, parola di Benedetti, dovrà giocare una partita perfetta per fermare questo Perugia.