Serie B, 20a giornata: derby Vicenza-Cittadella e Avellino-Salernitana

La Vigilia di Natale prepara sotto l’Albero il seguente programma per la ventesima giornata del campionato di Serie B: alle 12:30 si sfideranno allo stadio “Arena Garibaldi” di Pisa i ragazzi di Gennaro Gattuso e lo Spezia, in una partita che vede i nerazzurri imbattuti in casa da due turni, mentre gli ospiti, reduci dall’importante vittoria casalinga contro il Perugia, lontano dal “Picco” sono stati sconfitti dalla Spal nell’ultimo impegno in trasferta.

Si completerà, sempre nella giornata di domani, con fischio d’inizio delle gare in contemporanea alle ore 15:00, il calendario che prevede:

Vicenza – Cittadella: un altro derby veneto che rappresenta il testa coda di questo campionato. Viaggiando sull’onda dell’entusiasmo per l’importante vittoria ai danni del Verona nell’altro confronto interregionale, il Vicenza viene dal successo esterno contro la Ternana ed attende un Cittadella non perfetto in trasferta ma vincente nell’ultimo impegno contro il Pisa.

Carpi – Verona: importante per il destino dell’alta classifica è il match che contrappone un rilanciato Carpi contro la capolista Verona. Ben sei punti separano gli emiliani dai veneti, ma il confronto si preannuncia interessante a fronte delle motivazioni con cui si presenteranno in campo le due squadre: da un lato il Carpi, vincente nell’ultimo impegno sulla Salernitana e dall’altro il Verona che ha avuto ragione dell‘Entella in casa per 1-0.

Brescia – Pro Vercelli: una partita che potrebbe sbloccare il centro classifica quella tra le due squadre, distanziate da soli due punti in campionato. Fermato al “Francioni” dal Latina, il Brescia deve ritornare alla vittoria per rilanciare le proprie ambizioni stagionali, mentre la Pro Vercelli, galvanizzata dalla grande vittoria casalinga contro la Spal, cercherà di agganciare in classifica proprio le Rondinelle, cercando di confezionare un bel regalo natalizio per i propri tifosi.

Avellino – Salernitana: il secondo derby in programma è quello campano tra due squadre rivali ed alla ricerca del proprio destino. L’Avellino, sconfitto a Bari dai pugliesi e imbattuto in casa nel precedente incontro contro il Benevento, è chiamato ad ottenere un successo in un confronto interregionale, così come la Salernitana, sconfitta dal Carpi, vorrà sicuramente regalare alla propria tifoseria una soddisfazione sul campo di una squadra rivale.

Entella – Novara: il fortino del “Comunale” di Chiavari sarà messo a dura prova da un entusiasta Novara che è riuscito, nell’ultimo impegno, a piegare il Cesena per 3-1. Alla squadra di Breda, però, non mancano certo le motivazioni, specialmente dopo la sconfitta di misura rimediata in quel di Verona dalla capolista. Un solo punto separa le due squadre in classifica, per cui sarà determinante il confronto diretto tra le due compagini al fine dei rispettivi destini stagionali.

Ascoli – Bari: la serie utile dell’Ascoli continua da quattro partite: ultimo è il pareggio a reti bianche contro il Benevento che ha dato certezze agli uomini di Aglietti di poter resistere a viso aperto contro ogni blasone. A tal proposito la visita del Bari sarà di quegli impegni da conferma dell’ottimo momento, ben sapendo che i pugliesi son galvanizzati dalla vittoria in casa contro l’Avellino, successo che li rilancia in classifica verso quei piani alti per cui la squadra di Colantuono è stata predisposta ad inizio campionato.

Cesena – Trapani: non sono certo due squadre in salute il Cesena ed il Trapani e tale partita sarà determinante nella diagnosi del benessere delle rispettive compagini. La classifica non sorride né ai romagnoli né tantomeno ai siciliani, fanalino di coda e tutt’ora mai vincenti malgrado la nuova gestione Calori. La sconfitta contro il Novara impone un’immediata riscossa ai bianconeri, terzultimi in graduatoria, così come i granata, battuti dal Frosinone, cercheranno il primo successo esterno stagionale per recuperare il margine di svantaggio e risalire la china.

Perugia – Latina: la corsa verso i piani alti della classifica del Perugia passa dal confronto con il Latina, cliente scomodo ed in salute, abituato a strappare punti in trasferta con prestazioni complete e ricche di agonismo. Lo sa bene mister Bucchi che, a fronte della sconfitta rimediata contro lo Spezia, cercherà di caricare i propri ragazzi per regalare al proprio pubblico una vittoria fondamentale per il proseguo dell’ottima stagione degli umbri.

Frosinone – Benevento: soltanto due punti separano le due squadre, entrambe candidate ad un ruolo di “anti Verona“. Dalla sconfitta esterna di Avellino, la squadra di Baroni sembra aver perso la sua entusiasmante continuità, mentre il Frosinone, scivolato in casa contro la Salernitana e mancato l’aggancio in testa al Verona, è subito ritornato al successo inguaiando il Trapani. Uno scontro diretto per l’alta classifica che determinerà il vero “anti Verona” in prospettiva dell’anno venturo.

Spal – Ternana: mangiare il panettone continuando ad essere la quarta forza del campionato è la speranza della Spal che, sconfitta in quel di Vercelli dai bianchi di Moreno Longo, questa volta avrà l’occasione di tornare a rincorrere le grandi affrontando una Ternana sconfitta in casa dal Vicenza e determinata a cancellare questo scivolone.