Serie B 23esima giornata: scontro salvezza Pro Vercelli-Trapani

Oggi pomeriggio, saremo tutti concentrati sull’Avellino ma andiamo a vedere anche le altre sfide della 23esima giornata di Serie B che si terranno oggi alle ore 15. Spicca la sfida salvezza tra la Pro Vercelli e Trapani; i siciliani, ultimi in classifica, saranno i prossimi avversari dell’Avellino nel posticipo di lunedì 6 Febbraio

BARI – PERUGIA E’ inutile dire che in questo momento il Bari è la delusione del campionato, visto la sua rosa. Nella scorsa giornata a Cittadella, i galletti hanno subito la quinta sconfitta esterna in stagione mettendo così nuovamente in mostra i suoi grandi limiti quando gioca lontano dal S.Nicola. Floro Flores, Macek e Parigini tre calciatori che non hanno nulla a vedere con questa categoria, sono stati i colpi del Bari, che è chiamato a battere gli umbri, per uscire da questo alone di mistero che incombe sui pugliesi.

Anche il Perugia, a dire la verità, non se la passa benissimo visto che nelle ultime nove giornate di campionato ha vinto solo una volta e che proprio in trasferta non vince da quasi tre mesi. Ma bisogna anche da dire che la sfortuna sta perseguitando gli umbri che saranno nuovamente privi di Rosati, Zavan, Del Prete, Drolè, Di Nolfo, Traorè, Nicastro e Di Carmine, mentre Rolando Bianchi ha rescisso il contratto proprio ieri. Grandi difficoltà per la squadra di Bucchi quindi, che però si esalta proprio quando le cose vanno male. Si preannuncia una sfida ricca di gol.

BENEVENTO – CARPI: Il Benevento torna nel suo fortino. Se fuori casa è arrivata la seconda sconfitta di fila, in casa il rendimento del Benevento rimane il migliore in assoluto: nelle prime 11 partite casalinghe i campani hanno conquistato otto vittorie e tre pareggi, subendo complessivamente appena due gol. Non si è riusciti ad arrivare in settimana ad Acosty accasatosi al Crotone, ma il Benevento vuole dimenticare tutto con una bella vittoria.

Di fronte avrà il Carpi di Castori, che a dire la verità, quest’anno non sta entusiasmando, ma si sa l’organizzazione tattica dei biancorossi, può dare filo da torcere a chiunque. Sarà spettacolo anche al Vigorito?

CESENA – ASCOLI: Il Cesena è chiamato a battere obbligatoriamente l’Ascoli, onde evitare, di perdere ulteriore terreno in classifica. Chissà se però, gli uomini di Camplone non siano già distratti visto “l’appuntamento con la storia” di mercoledì quando affronteranno la Roma all’Olimpico, per i quarti di finale di Coppa Italia. Con l’avvento di Camplone, il Cesena al Manuzzi conosce solo un risultato: la vittoria.

Non sarà facile, di fronte, ci sarà un Ascoli che in trasferta ha un ottimo rendimento, Ascoli che sarà guidato dalla sua stella Orsolini, a detta di tutti uno dei talenti più cristallini del calcio italiano.

NOVARA-PISA: Il Novara sabato scorso perdendo in casa del Trapani ultimo in classifica ha confermato di avere grandi difficoltà quando gioca in trasferta. I lombardi sono in una condizione “tranquilla” perchè le cattive prove offerte in trasferta sono compensate dalle fantastiche prestazioni in casa. Forse il problema principale dei ragazzi di Boscaglia è la poca concretizzazione delle occasioni create (è una delle squadre che tira di più). Davanti dovrebbe esserci spazio per l’ex lupo Galabinov.

Di fronte ci sarà il Pisa, squadra che ha il peggiore attacco ma la miglior difesa del campionato e che si è rafforzata prepotentemente in questo mercato di gennaio, pure perdendo il nostro Eusepi ha preso sia Manaj che Masucci alla fine, oltre che un altro nostro ex il “fez” Angiulli. Si preannuncia il solito Pisa, compatto e unito per uscire indenne dal Piola. Staremo a vedere.

PRO VERCELLI-TRAPANI: A Vercelli si terrà uno scontro diretto, tremendo, sopratutto per i siciliani chiamati alla vittoria oltre che a un girone di ritorno super. Ma in casa la Pro sta costruendo la sua salvezza. Sarà la classica sfida “con paura di perdere”, con i ragazzi di Calori che si giocano tantissimo, oggi e la prossima giornata quando ospiteranno proprio l’Avellino, in una prima piccola finale.

TERNANA-CITTADELLA: In settimana la Ternana si è affidata a Carmine Gautieri che debutta quindi oggi sulla panchina rossoverde, dopo le dimissioni di Carbone. Gli umbri sono una delle squadra di bassa classifica che ha fatto di più sul mercato acquistando Diakitè, Ledesma, Pettinari, Monachello e tenendo (almeno per il momento) Falletti e Avenatti.

Il debutto di Gautieri, sarà però, più difficile del previsto visto che oramai quasi ogni anno si ripresenta lo spensierato Cittadella, che forte del suo quarto posto vuole continuare a stupire con il nostro ex Arrighini davanti.

VICENZA-SPAL: Il Vicenza nelle ultime cinque giornate è la squadra che ha fatto più punti e quella che ha subito meno gol, frutto del miracolo Bisoli, che ha trasformato una squadra che pochi mesi fa sembrava allo sbado. Giocherà sicuramente Gucher, telenovela invernale in terra irpina, con Ebagua davanti.

Stavolta però, il compito di Bisoli sarà difficile, perchè di fronte ci sarà la squadra del momento, quella Spal rafforzata con l’arrivo di Floccari (debutto con gol) e che viaggia con il vento in poppa (è andata a segno in B con più marcatori diversi, rispetto a tutte le altre squadre del torneo cadetto), a dimostrazione di una rosa amalgamata e pericolosa.