Serie B, 27esima giornata: Frosinone-Verona il big match

Torna la Serie B con 27esima giornata e il big match e senz’altro quello tra Frosinone e Verona; al “Matusa” scenderanno in campo la prima contro la terza (gialloblù dietro al Benevento per gli scontri diretti). Il turno si aprirà venerdì con l’anticipo del Rigamonti tra Brescia e Cittadella. Andiamo a vedere pronostici e presentazione gare.

Brescia-Cittadella (venerdì ore 19)
Un solo risultato per Brocchi chiamato a salvare la panchina dopo una serie di risultati negativi. Piove sul bagnato in casa lombarda, infatti è arrivata in settimana anche la squalifica di Ndoj che va a sommarsi al difficile recupero del portiere Arcari (anche se si farà di tutto per recuperarlo). L’ex tecnico del Milan schiererà di punta Bonazzoli-Caracciolo per cercare di ottenere una vittoria che sarebbe da definirsi scacciacrisi.

Non è diverso il morale del Cittadella. La sconfitta con i lupi della settimana scorsa non ha fatto altro che minare, ancora di più, le certezze della squadra di Venturato che fino a poco tempo fa viaggiava con il vento in poppa. Davanti confermato Arrighini, nelle retrovie inamovibile Varnier. Pronostico: 1

Benevento-Bari (venerdi ore 21)
Altro anticipo del venerdì la sfida spettacolare del Vigorito, tra la sorpresa (ma non troppo) Benevento e la rosa potenzialmente più dotata tecnicamente quella del Bari.
Nei sanniti mancherà il leader Lucioni in difesa che dovrebbe essere sostituito da Walter Lopez che può agire anche da centrale. Baroni confermerà comunque il poker d’assi davanti formato da Ceravolo-Ciciretti-Falco e Cissè.

Il Bari, invece, dopo un avvio tutt’altro che esaltante ora può schierare con più tranquillità tutto il suo arsenale. Partiranno addirittura dalla panchina visto la competitività della rosa sia Raicevic sia Maniero sia Parigini con Floro Flores confermato in avanti e Brienza a supporto. Dietro ci sarà finalmente spazio per Suagher?. Pronostico: 2

Ascoli-Pisa (sabato ore 15)
Tre pareggi consecutivi per l’Ascoli che, un pochino come i lupi, giorno dopo giorno si sono tirati fuori quasi clamorosamente dalla zona rossa.
Importante però sarà la sfida del Duca, scontro diretto fondamentale anche per i marchigiani che si presenteranno con Accursio Bentivegna dietro i due baby terribili Orsolini e Favilli, che gli addetti ai lavori danno come futuri attaccanti sia della Juve che azzurri insieme a Cassata che però sarà squalificato.

Il Pisa, invece, nonostante, la probabile penalizzazione da scontare (parole di Gattuso), è di un commovente impegno e sembra non voler mollare mai, cercando in qualche modo il miracolo, Davanti ancora Raj Manaj, a centrocampo confermati sia Angiulli che Di Tacchio, obiettivo sempre valido per il mercato futuro biancoverde. Pronostico: X

Avellino-Vicenza (sabato ore 15)
Pochi mesi il tifoso dell’Avellino sembrava non vedere la luce in fondo al tunnel. Oggi ci troviamo in una sfida che potrebbe dare all’Avellino una grande spinta verso la salvezza, oltre che l’ottavo risultato utile consecutivo.
Novellino si affiderà a Moretti a centrocampo, Castaldo di punta con Verde esterno e Ardemagni granatiere pronto a far esultare i tifosi biancoverdi con la sua sempre più “social” Dab. Partirà ancora dalla panchina Marco Migliorini, completamente ristabilito.

Il Vicenza arriverà al Partenio decimato. Mancheranno sicuramente Rizzo, Ebagua, Cernigoi, quasi out Bellomo ed è squalificato Signori.
Davanti agiranno De Luca e Giacomelli a centrocampo Gucher che di certo non avrà una accoglienza tranquilla, dopo i ripetuti rifiuti dell’ultimo mercato. Pronostico: non si fa

Cesena-Pro Vercelli (sabato, ore 15)
Il Cesena ha stupito tutti con la sua prestazione in Coppa contro la Roma, ma non serviva quello per dimostrare che la zona rossa potrà essere presto abbandonata, visto la potenza tecnica dei romagnoli.
Camplone si affiderà, dopo la bella prestazione di Salerno a Ciano e Cocco di punta con Garritano libero di svariare lungo il fronte offensivo.

La Pro, per evitare di sprofondare, ha acquistato Rolando Bianchi che potrebbe da subito esordire, visto l’infortunio a lungo termine del terminale offensivo più pericoloso dei piemontesi ossia La Mantia. A centrocampo, naturalmente, confermatissimo, Giuseppe VivesPronostico: 1

Frosinone-Verona (sabato ore 15)
Ed eccolo il big match, che ha il sapore di essere anche se non decisivo quanto meno importante per definire la regina di questo campionato.
I ciociari che vengono dal pareggio di Pisa, si affideranno a Ciofani-Dionisi di punta con Mokulu e Kragl pronti a spaccare la partita e dietro il duo difensivo da categoria superiore Ariaudo-Terranova.

Il Verona, farà a meno dello squalificato Zaccagni, ma riconfermerà il capocannoniere del campionato Pazzini con Bessa trequartista e il centrale Boldor confermato nelle retrovie. Per Pecchia in caso di esito negativo, la gara rischia di essere il capolinea decisivo. Pronostico: 1

Novara-Spezia (sabato ore 15)
La vittoria di Latina ha dato a Boscaglia nuova linfa: il Novara infatti rischia seriamente ancora oggi di farsi scappare l’obiettivo minimo dei playoff. Il tecnico ex Trapani, a dire la verità, ha detto in settimana di “volersi solamente salvare” questa stagione, ma si sa che la piazza piemontese vuole di più. Per battere lo Spezia, altra squadra da cui ci si aspettava di più, davanti confermato Galabinov con Cinelli a centrocampo affiancato da Casarini. Non dovrebbe modificarsi il 4-3-3, nonostante la non buona concretezza dimostrata fino ad ora da Gianluca Sansone. Squalificato Troest.

Lo Spezia, dopo il bruciante pareggio subito nei minuti finali dal Trapani, dovrà inoltre fare a meno del calciatore che da subito ha dato la svolta tecnica ossia Diego Fabbrini fermato per 2 giornate, che dovrebbe essere sostituto più che con Piu, dall’avanzamento del ritrovato Sciaudone con Piccolo e Granoche confermatissimi davanti. Pronostico:1

Spal-Perugia (sabato ore 15)
Grande sostanza, la sua proverbiale barba e beniamino della curva: come reagirà la Spal all’assenza del suo leader Mora? . La Spal, autentica sorpresa del campionato vuole battere il miglior gioco della B, per poter definitivamente puntare almeno ai play off.
Mora sara sostituito dal “nostro” Mariano Arini con, in seconda battuta, l’altro ex Schiavon pronto a essere della gara con davanti la temibile e fortissima coppia Antenucci-Floccari.

Match importante anche per le ambizioni del Perugia che dopo il mezzo passo falso con l’Entella vuole riprendere a vincere e lo fa affidandosi al duo Guberti-Forte, con Di Carmine e Terrani che scalpitano. A centrocampo agirà ancora Gnahorè uno dei profili più interessanti della categoria.

Ternana-Latina (sabato ore 15)
Dite la verità, 3 anni fa, se qualcuno vi avrebbe detto che Sissoko e Ledesma, leader della nostra serie A avrebbero giocato insieme nella Ternana un giorno, chi ci avrebbe creduto?.
Ebbene sabato questo succederà. La sfida ha il valore di un knockout match in cui chi perde complicherebbe di molto la corsa verso la salvezza.
La Ternana che ha una rosa eccezionale (dal punto di vista dei nomi) deve fare a meno anche del suo calciatore più forte Cesar Falletti e quindi spazio alla coppia Monachello-Avenatti con Acquafresca pronto a subentrare.

Il Latina farà a meno di Insigne, quindi è chiamata a una impresa per risollevarsi e si affida di punta a Buonaiuto e Corvia. Pronostico 1

Trapani-Salernitana (sabato ore 15)
Il Trapani è chiamato all’ultima spiaggia. Per tentare il miracolo è chiamato a battere una Salernitana nelle ultime giornate volitiva ma poco concreta.
Calori si affiderà alle giocate di Citro e Coronado con Curiale di punta. Lo squalificato Casasola sara sostituito da Legittimo che affiancherà l’esperto Pagliarulo in difesa.

La Salernitana, conferma Minala a centrocampo e Bollini probabilmente si affiderà ancora al doppio trequartista Rosina-Improta con Coda di punta e Donnarumma ancora, clamorosamente in panchina. Pronostico: 1

Entella-Carpi (sabato ore 15)
La sfida,classifica alla mano, con meno appeal della giornata, ci sarà a Chiavari.
L’Entella, che fuori casa gioca bene ma in casa non ottiene le medesime prestazioni dovrà fare a meno dello squalificato Ammari e giocherà con Caputo di punta.

Castori un istituzione per gli emiliani che vuole bissare l’ultimo successo uscendo definitivamente dal ciclo buio. Davanti spazio ancora a Beretta e LasagnaPronostico: 2