Serie B, Risultati 36esima giornata: Novara batte Frosinone 3-2

Vittorie importanti di Brescia e Pro Vercelli in chiave salvezza, bene anche il Verona e la Salernitana, male il Benevento e il Vicenza

Quest’oggi, nel giorno di “Pasquetta”, è andata in scena la 36esima giornata del Campionato di Serie B, ovvero la 15esima del girone di ritorno. Giornata che ha visto l’Avellino di Walter Novellino battere il Pisa di Gennaro Gattuso, all’Arena Garibaldi, per 1-0 con il gol di Laverone.

Il risultato più sorprendete è stata quello dello Stadio Matusa, dove i padroni di casa del Frosinone, seconda forza del torneo, è stata sconfitta per 3-2 dal Novara. Ospiti in vantaggio con il gol di Federico Macheda. Il pareggio arriva al 22esimo minuto, da un calcio di rigore trasformato da Ciofani. I piemontesi ritornano in vantaggio grazie al rigore trasformato da una vecchia conoscenza dell’Avellino, ovvero l’attaccante bulgaro Andrej Galabinov.

Nella ripresa, con una doppietta di Macheda, si portano sul 3-1. Gara che si riapre, al 90esimo con il gol di un’altro ex bianco-verde, ovvero Benjamin Mokulu. Ma la gara termina sul punteggio di 3-2.

Ecco come sono andate le altre gare:

SPAL TRAPANI 2-1: Anticipo delle ore 12:30 allo Stadio “Paolo Mazza”. Grazie a questo successo, gli emiliani guidati da Leonardo Semplici, comanda la classifica del torneo con cinque punti di vantaggio sulla seconda (Hellas Verona). Eppure i padroni di casa partono male. Infatti, dopo appena tre minuti di gioco, sono gli uomini di Alessandro Calori a passare in vantaggio con il gol di Barillà. Ma nella ripresa, grazie alla doppietta di bomber Antenucci, la SPAL porta a casa, in rimonta, i tre punti.

BRESCIA-BENEVENTO 1-0: L’autogol di Lucioni, all’ottavo minuto di gioco, regala i tre punti importantissimi al Brescia di Luigi Cagni. Mentre “Pasquetta” amara per gli uomini di Marco Baroni, che ora si trovano al quarto posto in classifica a quota 54 punti, a ben otto punti dal Frosinone e dal Verona.

CARPI-BARI 2-0: Allo Stadio “Sandro Cabassi”, il Carpi batte il Bari di Stefano Colantuono con l’autogol di Tonucci, al 19esimo, e il gol di Jerry Mbagougu, al 69esimo.

VERONA-CITTADELLA 2-0: Va ai giallo-blù, di Fabio Pecchia, il “Derby del Veneto”, grazie alle reti di Bessa, al 16esimo, e quella del bomber Gianpaolo Pazzini, all’81esimo, portandosi così così a 22 gol realizzati quest’anno, comandando la classifica dei marcatori.

PERUGIA-ASCOLI 0-0: Allo Stadio “Renato Curi”, è andato in scena l’unico match della giornata terminato a reti inviolate. I padroni di casa di Cristian Bucchi, si portano in sesta posizione a quota 53 punti, in piena zona Play-Off, mentre l’Ascoli di Alfredo Aglietti, sale a quota 40, cioè a due lunghezze di vantaggio dalla zona Play-Out.

SALERNITANA-LATINA 2-1: Vittoria in rimonta anche per la formazione granata guidata da Alberto Bollini che, dopo esser passata in svantaggio, al 40esimo con il gol di De Giorgio, nella ripresa con Rosina prima (56esimo), e con Sprocati dopo (78esimo), vince il match.

VICENZA PRO VERCELLI 0-1: Allo Stadio “Romeo Menti”, nello scontro importantissimo per la salvezza, i piemontesi vincono il match grazie al gol di Comi, al 59esimo. Brutta sconfitta casalinga per la formazione di Bisoli, che ora è solamente ad un punto di vantaggio dalla zona retrocessione.

VIRTUS ENTELLA-TERNANA 1-1: Finisce in parità il match del “Comunale” di Chiavari. Sono i padroni di casa, con la rete di Mota, a passare in vantaggio al 76esimo. Vantaggio che dura all’incirca una decina di minuti. Infatti è Diakitè a pareggiare i conti per i rosso-verdi di Fabio Liverani.

CESENA-SPEZIA 1-0: Match che chiude questa giornata, che si è disputata, alle ore 20:30, allo Stadio “Dino Manuzzi”. Padroni di casa che vincono grazie al calcio di rigore trasformato da Ciano, al 53esimo. Ricordiamo che la formazione romagnola, guidata da Andrea Camplone, sarà la prossima avversaria dell’Avellino sabato pomeriggio, alle ore 15:00 allo Stadio Partenio, nella 37° giornata.