Serie B, 4a giornata: si parte con Bari-Cesena

Inizierà venerdì alle 19:00 la quarta giornata del campionato di Serie B e vedrà scendere in campo al “San Nicola” di Bari gli uomini di Stellone contro il Cesena, in un big match dal sapore d’alta classifica. I Galletti, sino ad ora, candidati ad un ruolo da protagonisti in questa stagione, hanno deluso le attese, perdendo all’esordio contro il Cittadella, ottenendo i tre punti in quel di Perugia contro i Grifoni e pareggiando in casa del fanalino di coda Vicenza per 0-0 nell’ultimo turno. Per la gara contro i bianconeri, il Bari dovrà fare a meno di Vangelis Moras, elemento di grande esperienza e infortunato, mentre dovrebbero essere della partita Franco Brienza e Gaetano Monachello.

La squadra romagnola, dal canto suo, reduce dalla vittoria in extremis nel derby contro il Carpi, si presenterà in Puglia con le defezioni di Rodriguez, ma recupera Balzano e spera di avere a disposizione anche l’attaccante di riferimento Ciano, potendo, comunque, contare sulla prolifica punta bosniaca Djuric.

Alle 21:00 sarà la volta di un altro big match dal sapore di Serie A: Carpi–Frosinone. Entrambe le formazioni, infatti, la scorsa stagione hanno disputato il campionato di massima serie, categoria a cui ambiscono tanto gli Emiliani quanto i Ciociari. Sconfitti a Cesena, gli uomini di Castori in casa hanno ottenuto un solo punto contro il Benevento nella seconda giornata, vincendo all’esordio al “Menti” di Vicenza e perdendo al “Manuzzi” di Cesena nell’ultima uscita.

Trascinati dal bomber Catellani, i biancorossi dovranno fare i conti con un Frosinone galvanizzato dalla vittoria nel derby contro la rivale Latina, successo che ha cancellato dalla memoria lo scivolone esterno di Brescia e che riprende la marcia positiva dei Canarini iniziata con il 2-0 d’esordio inflitto all’Entella. Presenti tra le fila ospiti il bomber Federico Dionisi e gli attaccanti Cocco e Paganini, con Ariaudo e Pryyma al centro della difesa, davanti a Bardi a guardia dei pali, tutti elementi di categoria superiore.

In contemporanea, allo stadio “Arechi” di Salerno, la Salernitana ospiterà il Vicenza, in estremo bisogno di dare una scossa al proprio campionato, con gli uomini di Lerda che hanno ottenuto un solo punto contro il Bari nelle ultime tre uscite. Di contro, la squadra di Sannino e del bomber Rosina, ha portato a casa quattro punti negli ultimi tre impegni, perdendo l’ultimo confronto nella trasferta di Novara e pareggiando nell’unico match casalingo disputato contro il Verona.

Si completerà sabato alle ore 15:00 il programma della quarta giornata di Serie B, con le seguenti partite:

S.P.A.L. – Virtus Entella: in netta ripresa i ferraresi che, dopo la sconfitta del primo turno rimediata a Benevento hanno ottenuto un sonoro successo per 3-0 contro il Vicenza e hanno pareggiato per 1-1 ad Ascoli nella terza giornata. Adesso gli uomini di Leonardo Semplici ospitano un’Entella che in trasferta non ha lo stesso ottimo rendimento dimostrato tra le mura amiche, in cui ha raccolto quattro punti contro Avellino e Pisa, essendo invece stata sconfitta a Frosinone dai Ciociari nella gara d’esordio.

Perugia – Ternana: di scena il focoso derby dell’Umbria tra Grifoni e Fere. Alla ricerca del primo successo casalingo, i biancorossi di Bucchi hanno ottenuto due soli punti nelle rispettive trasferte di Cesena e Brescia, mentre i rossoverdi, lontano da Terni, hanno conosciuto la sola sconfitta in quel di Cittadella, rendendo molto meglio al “Libero Liberati” in cui hanno totalizzato quattro punti, avendo la meglio sul Pisa ed impattando con lo Spezia.

Spezia – Pro Vercelli: al “Picco” di La Spezia la squadra di Di Carlo ospita i Piemontesi, alla ricerca dei primi tre punti casalinghi dopo il pareggio d’esordio contro la Salernitana e i due punti esterni rimediati a Latina e a Terni. La Pro Vercelli, dal canto suo, è reduce dalla sonora sconfitta domestica per 1-5 subita per mano del Cittadella, con gli uomini di Moreno Longo che in trasferta rimangono imbattuti, avendo in favore il pari per 1-1 conquistato a Trapani nel secondo turno di campionato.

Latina – Benevento: chiamati al riscatto dopo la sconfitta nel derby, i nerazzurri di Vivarini se la vedranno contro un Benevento a cui sta stretto il ruolo di matricola, pronto inseguitore, sino ad oggi, della capolista Cittadella. Tra le mura amiche il Latina rimane imbattuto, avendo fermato il Verona in un pareggio a reti bianche, dimostrando, al contrario, un rendimento negativo in trasferta, con le due sconfitte di Verona (all’esordio) e di Frosinone. Di contro, il Benevento di Baroni, lontano dal “Vigorito” ha conseguito solo un pareggio, rendendo roccaforte il proprio stadio ove ha ottenuto due successi su due contro SPAL e Verona.

Trapani – Ascoli: nelle ultime tre uscite di campionato, la squadra di Cosmi si è dimostrata legata al segno “X”, ottenendo sia in casa che in trasferta solamente pareggi contro Novara, Pro Vercelli ed Avellino, così come i ragazzi di Aglietti che, in attesa di recuperare il 27 settembre la partita rinviata contro il Cesena, hanno collezionato due pari contro Pro Vercelli e SPAL.

Pisa – Brescia: reduce dal pareggio di Chiavari contro l’Entella, la squadra di Gattuso alla “Arena Garibaldi” attende il Brescia per continuare la tradizione vincente tra le mura amiche iniziata con il successo d’esordio sul Novara, dimenticando così la sfortunata trasferta di Terni nel recupero del primo turno di campionato. Il Brescia, invece, lontano dal “Rigamonti” ha conquistato un solo punto ad Avellino, facendo delle mura amiche il suo fortino, al netto di una vittoria contro il Frosinone e del recente pari contro il Perugia.

Verona – Avellino: ritorna un impegno dal gusto d’altri tempi per l’Avellino, chiamato a svoltare una stagione iniziata con il freno a mano tirato, alla ricerca del primo successo nella gestione Toscano. Appuntamento difficile quello di Verona, contro i padroni di casa che, nonostante un elevato tasso tecnico a disposizione di Fabio Pecchia, non son partiti forte come ci si aspettava, vincendo al “Bentegodi” contro il Latina per 4-1 all’esordio, senza però dare continuità al risultato, ottenendo un solo punto a Salerno e perdendo a Benevento contro i Sanniti nell’ultima gara. Anche l’Avellino non ha brillato nell’unica trasferta disputata, subendo una sconfitta per mano dell’Entella e pareggiando nei due incontri casalinghi contro Brescia e Trapani.

Cittadella – Novara: la capolista ospita al “Tombolato” un Novara che in trasferta non ha ancora vinto, perdendo contro il Pisa all’esordio e conquistando punti solamente tra le mura del “Silvio Piola”. Il Cittadella, invece, è protagonista di un entusiasmante inizio stagionale che ha conosciuto solamente successi, tanto nelle trasferte di Bari e Vercelli, come nell’impegno casalingo contro la Ternana nella seconda giornata, in cui i Veneti hanno piegato le Fere per 2-0.

Leggi Anche:

Verona-Avellino, gioca D’Angelo al posto di Lasik?

Verona-Avellino, alla scoperta dei prossimi avversari dei Lupi