Serie B, 5a giornata: apre Cesena- Salernitana

Prenderà il via stasera alle 20:30 la quinta giornata del campionato di Serie B con Cesena– Salernitana. Archiviata la sconfitta del “San Nicola” per mano del Bari, gli uomini di Drago ospitano al “Manuzzi – Orogel” una Salernitana reduce dalla sconfitta casalinga contro il Vicenza.

Il tecnico bianconero, nel suo 4-3-3 schiererà Di Roberto, Djuric e Garritano davanti a Kone, Schiavone e Cinelli. La retroguardia ritrova Balzano sulla corsia destra e Renzetti sulla sinistra, con Perticone e Ligi a completare il reparto davanti ad Agazzi in porta.

Di contro, Giuseppe Sannino schiererà i suoi con il 3-5-2 composto da Terracciano tra i pali; Tuia, Schiavi e Bernardini in difesa; Perico, Odjer, Ronaldo, Della Rocca e Vitale a centrocampo; Rosina e Coda in avanti, con i vari Zito, Laverone e Donnarumma che partiranno dalla panchina.

Proseguirà nella serata di domani alle 20:30 il palinsesto della quinta giornata di Serie B, che prevede:

Ascoli – Vicenza: i marchigiani, dopo l’ennesimo 1-1 rimediato a Trapani, vogliono dare una scossa al proprio inizio di stagione, cercando la prima vittoria contro il Vicenza che, a sua volta, ha trovato il suo unico successo proprio in trasferta, allo stadio “Arechi” di Salerno, sabato scorso, presentandosi al “Cino e Lillo Del Duca” come avversario tutt’altro che agevole.

Avellino – Cittadella: al “Partenio – Lombardi” viene a far visita all’Avellino la capolista Cittadella, squadra ostica tanto in casa quanto in trasferta, con ben quattro vittorie all’attivo. Un cliente per nulla comodo per i ragazzi di Toscano, reduci, dal canto loro, dal tris rimediato al “Bentegodi” di Verona ed al centro di critiche che hanno investito il tecnico irpino e la squadra, accusata di sterilità offensiva e di poca qualità nel gioco. I Lupi, tra le mura amiche sono ancora imbattuti, avendo conquistato due pareggi contro Brescia e Trapani e cercheranno di mantenere inviolate le mura amiche.

Benevento – Pro Vercelli: al “Vigorito” la Pro Vercelli avrà il duro compito di fermare un Benevento che in casa è un rullo compressore. Due vittorie contro SPAL e Verona ottenute in casa dagli uomini di Baroni, rendono difficile la trasferta dei bianchi Piemontesi, senza vittorie in stagione e con un rendimento negativo lontano dal “Piola“, reduci dalla sconfitta per mano dello Spezia.

Brescia – Carpi: scontro da medio – alta classifica tra Brescia e Carpi, due squadre che hanno avuto, sino ad ora il medesimo passo in campionato. Il Brescia, sconfitto alla “Arena Garibaldi” di Pisa, in casa ha rimediato una vittoria ed un pareggio contro Frosinone e Perugia, mentre il Carpi, lontano dallo stadio di Modena in cui gioca le proprie partite casalinghe, ha un rendimento discontinuo, avendo vinto all’esordio con il Vicenza ed avendo perso contro il Cesena, pareggiando, in casa, nell’ultima giornata contro il Frosinone per 0-0.

Entella – Perugia: in casa la Virtus Entella ha costruito la base dei propri successi, dimostrando gioco e compattezza. Ne son la prova il successo per 2-0 sull’Avellino e lo 0-0 maturato contro il Pisa, mentre in trasferta, i Chiavarini sono reduci dal pareggio ferrarese contro la SPAL.

Avversario insidioso per il Perugia di Bucchi, imbattuto lontano dal “Curi” con due pareggi rimediati a Cesena e a Brescia, con lo stesso risultato maturato nell’ultima uscita casalinga, nel derby umbro contro la Ternana.

Frosinone – Pisa: Anche questa è una partita d’alta classifica, poiché sia Frosinone che Pisa condividono la seconda posizione a 7 punti, coabitando con Verona, Bari e Benevento, alle spalle del Cittadella. I Ciociari, dopo il pareggio a reti bianche contro il Carpi, al “Matusa” hanno solamente vinto, mentre i nerazzurri di Gattuso, lontano da Pisa, non conoscono ancora il successo, avendo perso contro la Ternana e pareggiato contro l’Entella, forti dell’ultimo successo casalingo ottenuto ai danni del Brescia.

Acque agitate in casa ospite sul fronte societario e della tifoseria, con la querelle della cessione del club non ancora definita e con i tanti arresti e provvedimenti disciplinari che hanno decimato il mondo ultrà pisano in seguito agli scontri contro i supporters bresciani.

Novara – Latina: al “Piola” il Novara è un cliente tosto ed imbattuto. Lo sa bene il Latina che, dal canto suo, in trasferta ha solamente perso contro Verona e Frosinone, rendendo meglio in casa, in cui ha ottenuto un recente pareggio contro il Benevento. Gli uomini di Boscaglia, invece, nell’ultima uscita sono stati sconfitti per 3-1 al “Tombolato” di Cittadella.

SPAL – Verona: in casa la matricola ferrarese è ancora imbattuta, avendo messo sotto il Vicenza ed avendo fermato l’Entella nell’ultima partita. Il Verona, invece, galvanizzato dall’ennesimo successo casalingo, imponendosi sull’Avellino, lontano dal “Bentegodi” non ha ancora vinto e spera di ottenere i tre punti a fronte di un pareggio maturato a Salerno e di una sconfitta rimediata a Benevento nelle ultime due uscite esterne.

Ternana – Bari: dopo il pareggio nel derby, la squadra di Carbone attende un Bari che lontano dalle mura amiche sa farsi valere: una vittoria e un pareggio esterni per i pugliesi sono un biglietto da visita che mette in guardia le Fere, imbattute al “Libero Liberati” e desiderose di mantenere inviolato il proprio campo.

Trapani – Spezia: avvio a rilento per il Trapani, imbattuto al “Provinciale” ma mai vittorioso nelle due partite casalinghe in cui ha solamente pareggiato; ultimo è l’1-1 maturato contro l’Ascoli. Anche lo Spezia, lontano dal “Picco” ha ottenuto solo pareggi, vincendo, invece, in casa, nell’ultima partita contro la Pro Vercelli per 2-1.

Leggi Anche:

Avellino, Veneto spartiacque: tra Cittadella e Vicenza serve una svolta

Avellino-Cittadella, l’arbitro è Martinelli di Roma 2 (Serie B 2016-17)