Serie B, 9a giornata: apre Cesena-Spal stasera

Inizierà stasera alle 20:30 con Cesena – Spal la 9a giornata del campionato di Serie B. Gli uomini di Drago, dopo il pareggio esterno rimediato a Vicenza per 0-0, sono alla ricerca della vittoria che manca ormai da sette turni (l’unico successo è arrivato nel derby casalingo contro il Carpi). La panchina dell’ex tecnico del Crotone non dovrebbe essere a rischio, ma gli 8 punti in 8 partite sono un bottino magrissimo ed il 15° posto in classifica è un piazzamento tutt’altro che aspettato dalla dirigenza romagnola che, l’anno scorso, ha visto la propria squadra lottare per i play off.

Di contro, la Spal ha cominciato a vincere anche in trasferta ed il successo di misura per 0-1 alla “Arena Garibaldi” di Pisa ha dato seguito alla parentesi vincente della squadra di Semplici che continua da due partite.

Proseguirà sabato alle 15:00 il calendario con:

Ascoli – Verona: la buona prestazione di Novara non ha portato il risultato alla squadra di Aglietti, bella, propositiva, giovane ma incapace di reagire alle situazioni di svantaggio. Il Verona, dal canto suo, sarà un cliente scomodissimo per i bianconeri, poiché la squadra di Pecchia è tra le outsider del torneo, avendo in rosa un lanciatissimo Pazzini, protagonista anche nell’ultimo pareggio interno contro il Brescia. In trasferta gli Scaligeri hanno sempre vinto con una media realizzativa di tre gol, perdendo solamente in casa del Benevento nella terza giornata.

Brescia – Salernitana: Christian Brocchi sembra aver preso le misure di questo campionato, tant’è che il suo Brescia è imbattuto da quattro partite. Il pareggio esterno di Verona è stato un risultato prezioso per le Rondinelle che, adesso, attendono una Salernitana entusiasta per aver interrotto l’imbattibilità del Benevento nel derby campano dell’ultimo turno. Non irresistibile la squadra di Sannino in trasferta, mai vittoriosa in questo avvio di campionato, capace solo di rimediare due pareggi e due sconfitte.

Pisa – Vicenza: Gattuso ha conosciuto la prima sconfitta interna per mano della Spal ed alla “Arena Garibaldi” arriva un Vicenza che, dopo il cambio in panchina che ha sostituito Lerda con Bisoli, è reduce dal buon pareggio casalingo contro il Cesena. Entrambe le squadre avranno la stessa motivazione di dare una svolta al proprio torneo: i nerazzurri vorranno riprendere il buon momento che li ha visti, sino al k.o dell’ultimo turno, imbattuti per cinque partite, mentre i veneti vorranno ottenere punti preziosi.

Perugia – Cittadella: Bucchi attenderà una capolista non più imbattibile con l’entusiasmo del successo recente ottenuto ai danni dell’Avellino che da seguito al piccolo ciclo di tre vittorie consecutive che lanciano in classifica il Grifone. Di contro, il Cittadella, sconfitto in casa dal Frosinone, avrà il vantaggio del buon rendimento in trasferta che non ha mai visto gli uomini di Venturato sconfitti.

Avellino – Spezia: la sconfitta rovinosa di Perugia ha cancellato precocemente l’entusiasmo del successo casalingo contro la Pro Vercelli dal volto dei tifosi. La squadra di Toscano, criticata per il non gioco e per l’insicurezza individuale di alcuni elementi, avrà, questa volta, il fattore delle mura amiche a proprio favore, ma lo Spezia è un cliente ostico, mai sconfitto lontano dal “Picco“, ma più incline al pareggio. Assente Ardemagni per infortunio, Toscano dovrà trovare la formula giusta per imbrigliare il prolifico Nené e per scardinare un’ottima difesa, capace di subire pochissimi gol.

Carpi – Latina: il Carpi sembra aver trovato finalmente il ritmo giusto. Castori è, attualmente, imbattuto da cinque turni ed il successo esterno di La Spezia galvanizza gli emiliani che attendono un Latina che, anch’esso in ottimo stato di forma, è ugualmente imbattuto da cinque partite, reduce dal successo casalingo contro il Trapani per 2-0.

Entella – Benevento: ormai è proverbiale l’imbattibilità della Virtus Entella al “Comunale”: lo sa bene Baroni che, dopo la sconfitta esterna di Salerno, è atteso da un’altra trasferta difficile, chiamato a sfatare un tabù che persiste ormai da una stagione e mezzo. Nell’ultima partita in Liguria, i chiavarini hanno stracciato il Vicenza per 4-1 e, nell’ultimo turno, hanno fermato al “San Nicola” il Bari.

Domenica alle 15:00 sarà di scena al “Matusa” l’interessante incontro tra Frosinone e Bari. Roberto Stellone, per la prima volta faccia a faccia contro il suo passato, è chiamato a svoltare il deludente avvio stagionale dei pugliesi, mentre il Frosinone, vittorioso al “Tombolato” di Cittadella, vuole continuare la striscia positiva, per lasciarsi alle spalle lo scivolone casalingo contro il Perugia.

Alle 17:30 sarà la volta del derby di Piemonte tra Pro Vercelli e Novara. Partita che non può non ricordare il nome di Silvio Piola, comune beniamino al quale sono dedicati entrambi gli stadi delle due squadre. La Pro Vercelli, avrà a suo favore il vantaggio delle mura amiche, tra le quali gli uomini di Longo hanno ottenuto due vittorie contro Cesena e Ternana. Di contro il Novara, riscattatosi dal successo di misura contro l’Ascoli, in trasferta è stato sempre sconfitto, motivazione in più per dar battaglia ai rivali bianchi.

Chiuderà il palinsesto lunedì alle 20:30 Trapani – Ternana: la squadra di Cosmi, in piena crisi di risultati ed al centro dei malumori della piazza, è alla ricerca del primo successo stagionale che possa cancellare il ricordo delle tre sconfitte consecutive rimediate negli altrettanti ultimi turni. La Ternana, invece, sconfitta nella trasferta di Vercelli, cercherà di approfittare della crisi siciliana per ottenere il primo successo lontano dal “Liberati” per dimenticare la sconfitta del “Piola” di Vercelli subita dai piemontesi.

Leggi Anche:

Avellino-Spezia, i convocati di Di Carlo (Serie B 2016-17)

Avellino-Spezia, Probabili Formazioni (Serie B 2016-17)