Sidigas Avellino, Alberani: “Mercato ha cambiato struttura della squadra”

Il ds della Scandone Avellino commenta la sessione estiva di questo mercato

Nicola Alberani, ds della Scandone Avellino, ha rilasciato un intervista per fare il punto sull’attuale situazione del mercato per la formazione irpina, che ha visto, oltre gli acquisti di Filloy, Scrubb, N’Diaye, Fitipaldo, D’Ercole, Wells, Lawal e Rich, anche le riconferme di Fesenko, Parlato e Zerini.

Il dirigente irpino, commentando anche il mancato rinnovo di Joe Ragland, ha iniziato così la sua intervista: “E’ stato un mercato condiviso con lo staff e con tutta la proprietà. Ha cambiato molto la struttura della squadra rispetto alla passata stagione. Inoltre non abbiamo più un giocatore come Ragland. Abbiamo fatto il possibile per trattenerlo, ma a quelle cifre abbiamo deciso di puntare su altri obiettivi. L’alternativa migliore era quella di Fitipaldo“.

Inoltre, sui nuovi acquisti messi a segno dalla Scandone, ha aggiunto: “L’acquisto di Filloy era un occasione che abbiamo reso al volo. Per gli esterni D’Ercole lo seguivamo da molto tempo e alla fine siamo riusciti a farlo firmare con noi. La trattativa con Rich non è stata semplice, ma alla fine siamo riusciti a portarlo ad Avellino. Nello spot di ala piccola non è stato semplice trovare giocatori. la scelta è ricaduta su Wells e Scrubb, due atleti che potremmo fare molto bene in questo campionato“.

Sulla riconferma di Fesenko ha poi aggiunto: “Abbiamo anche fatto delle scelte mirate come quello di Fesenko sotto canestro. Lo conosciamo molto bene ed è molto motivato e pronto per la prossima stagione. N’Dyaie possiede caratteristiche simili a lui. Discorso diverso per Lawal, pensiamo che possa darci una mano nelle ultime fasi della stagione, dove abbiamo sofferto molto in quella precedente“.

Su come Avellino affronterà la prossima stagione, ha risposto: “Lo scorso anno abbiamo fatto molto bene. Siamo arrivati al terzo posto per il secondo anno consecutivi, inoltre abbiamo raggiunto gli ottavi di finale delle Champions League. Sarà molto difficile riconfermarci, anche perchè il livello si è molto elevato. Noi però, da parte nostra, ci metteremo tutto l’impegno possibile“.

Il ds dei bianco-verdi, ha poi terminato: “Vi chiedo un po’ di pazienza, abbiamo dei giocatori ancora in ed un allenatore che non è ancora con noi. Questo non dovrà condizionarci ma ne pagheremo un po’ dal punto di vista della preparazione“.