Sidigas Avellino, buona la prima: battuta Pesaro 77-73!

L’ultimo campionato della Scandone iniziato con una vittoria era quello del 2009, e a farne le spese fu la stessa Pesaro che, a sei anni di distanza, regala il primo sorriso del campionato 2015-16: 77-73 il punteggio finale, primi due punti in cassaforte, e ora sotto con una nuova settimana di duro lavoro.

Una Scandone un po’ confusionaria, ma senza dubbio convincente, piazza il break decisivo nel terzo periodo (23-13), approfittando di un calo di concentrazione dei Pesaresi. Quando si sono ripresentati gli spettri della scorsa stagione, con Pesaro che rientrava grazie a un parziale importante, la squadra ha mostrato solidità e, soprattutto, cattiveria agonistica, riuscendo a portare a casa il risultato, nonostante la strepitosa prestazione di Shaquielle McKissic e un ottimo Semaj Christon che hanno trascinato Pesaro fino al -4 finale. L’atteggiamento, dunque, sembra essere quello giusto, e le preghiere dei fan sono state finalmente ascoltate: questa squadra sembra essere, finalmente, Avellinese.

Non tutto, ovviamente, è “rose e fiori“: mancano ancora degli automatismi (ad esempio sui pick’n’roll), le 18 palle perse sono eccessive e i black-out dovranno essere ridotti al minimo. Ma la preparazione è iniziata in ritardo, e i giocatori hanno iniziato a giocare al completo da poco tempo, quindi qualche sbavatura era prevedibile a inizio campionato. La squadra però c’è, è viva, e anche i tifosi lo sanno.

Speriamo solo che i nuovi beniamini del PalaDelMauro non perdano l’atteggiamento mostrato contro la ConsultInvest. La settimana prossima, infatti, si va a Reggio Emilia, che a fine settembre ha vinto l’edizione 2015 della Supercoppa: italiani di talento, stranieri con tanta esperienza. Non sarà una partita semplice, servirà tanto lavoro in settimana ma, almeno, si lavorerà con il sorriso.

PAGELLE SIDIGAS AVELLINO-CONSULTINVEST PESARO:

Veikalas 5.5 : 18 minuti totali, 13 nel solo primo tempo. Chiude con 0/5 dal campo, serata negativa, ma sappiamo che vale molto di più. RIMANDATO.
Acker 6.5 : caricato di falli nel primo tempo, nel secondo mostra la sua classe, essendo uno dei protagonisti nei break decisivi della Scandone. Chiude con 9 punti (3/9 dal campo), 3 assist e 3 palle recuperate, ma questi numeri miglioreranno. LIMITATO.
Leunen 7 : 3 punti, frutto di soli due tiri presi, ma 9 rimbalzi e un +18 di plus-minus che la dice lunga su quanto questo giocatore possa contribuire alla nostra causa, pur senza riempire il foglio delle statistiche tutte le domeniche. SOTTOTRACCIA.
Green 6.5 : 13 punti, 8 assist, 4 rimbalzi, 5 falli subiti. Se non fosse che, nel finale, forse un po’ a corto d’ossigeno, non gestisce al meglio il gioco della Scandone, sarebbe stato senza dubbio il migliore dei suoi. DUE FACCE.
Cervi 7.5 : 27 minuti di qualità, che gli garantiscono 13 punti (6/7 dal campo), 10 rimbalzi e 3 stoppate. Se non fosse per quelle palle perse… PADRONE DELL’AREA.
Nunnally 7 : top scorer, 20 punti realizzati con 6/12 dal campo. Offensivamente, il suo talento può aiutare la Sidigas in svariate occasioni. Difensivamente, c’è ancora da migliorare. IMPREVEDIBILE.
Pini 5.5 : ci mette energia, anche se fatica un po’. -12 il suo plus-minus, ma è tra i migliori difensori tra i lunghi Sidigas. Può essere giustificato perché, come detto da Sacripanti, è la prima volta che lascia la città d’origine, e ha bisogno di tempo. NOSTALGICO.
Buva 6 : discreta la sua prestazione, in soli 15 minuti di utilizzo. Chiude la partita con il plus-minus peggiore della squadra (-13), ma alzandosi dalla panchina può diventare davvero importante nel corso del campionato. SUFFICIENTE.
Blums 7: tra i protagonisti del break del terzo periodo, dopo aver sparato a salve nel primo tempo. Quando serve, lui risponde sempre presente. ESPERTO.
Sacripanti 6.5 : in alcuni momenti, si sono visti i ritardi nella preparazione, ma la squadra ha mostrato carattere, il che fa ben sperare per il futuro. Buon lavoro e buona fortuna, coach!

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SCANDONE AVELLINO