Sidigas Avellino, contro la Fiat Torino un altro arbitraggio dubbio

Con la sconfitta contro la Fiat Torino, la Sidigas Scandone Avellino è giunta alla nona sconfitta tra campionato e Champions League: in più di una occasione l’arbitraggio è stato quanto meno dubbio. Andiamo quindi a rivedere brevemente le sconfitte stagionali della squadra.

Campionato

Olimpia Milano-Scandone Avellino 87-81Quella contro i prossimi avversari in campionato dei lupi, fu una bella partita, abbastanza ben giocate dalla Scandone, in quell’occasione ci furono diverse dubbie fischiate a favore di Milano, ma nulla di eclatante. Per cui, in fin dei conti, possiamo ritenere quella sconfitta giusta.

Sidigas Avellino-Grissin Bon Reggio Emilia 81-86Sconfitta maturata un po’ per sfortuna propria, un po’ per fortuna degli avversari ed un po’ per una prova non perfetta, ma in quell’occasione ci fu un buon arbitraggio. Quindi al di là della sfortuna quella fu una sconfitta meritata.

Scandone Avellino-Umana Reyer Venezia 78-80Sconfitta molto simile a quella subita contro Reggio Emilia; quindi possiamo ritenere questa sconfitta giusta.

Red October Cantù-Sidigas Avellino 75-74Una Scandone che giocò solo a tratti, dominando i due quarti centrali (2′ e 3′) e facendosi dominare nei due quarti esterni (1′ e 4′), venne sconfitta da un’orgogliosa Cantù. In quel caso dunque sconfitta meritata, o forse sarebbe meglio dire vittoria meritata per i brianzoli.

Fiat Torino-Sidigas Avellino 84-79Raramente ci è capitato di assistere ad un arbitraggio, che ha così palesemente favorito una squadra, ai danni di un’altra per tutta la durata della partita, sono stati numerosi gli sbagli a favore dei padroni di casa e contro gli ospiti. Sconfitta ingiusta, la squadra avrebbe meritato senza dubbio la vittoria.

Ricapitolando delle cinque sconfitte subite in campionato, quattro sono state meritate (anche se abbiamo qualche piccolo dubbio per quella subita a Milano) ed una è stata ingiusta.

Champions League

Sidigas Avellino-Telenet Ostende 72-77Forse è vero in quell’occasione i lupi non furono perfettissimi, ma ai cestisti della squadra belga fu concesso di picchiare quelli della Scandone per tutta la durata del match, mentre ai biancoverdi vennero fischiati anche i movimenti d’aria; partita per molti versi, simile a quella contro la Fiat Torino. Dunque sconfitta ingiusta, i lupi anche se non perfetti avrebbero meritato la vittoria.

Sidigas Avellino-Iberostar Tenerife 75-76: Quell’arbitraggio venne definito da tutto il mondo del basket come scandaloso, basti pensare ad un netto fallo antisportivo subito da Thomas, prima giustamente dato dal 3° arbitro e poi assurdamente tolto dal 1° dei tre direttori di gara. Sconfitta ingiusta i lupi avrebbero strameritato di vincere.

SIG Strasburgo-Sidigas Avellino 63-57: Sconfitta che lascia dei dubbi. In quell’occasione l’arbitraggio non fu del tutto negativo ma fu abbastanza mediocre, difatti non furono tanto i fischi sui falli ad essere sbagliati, ma numerose infrazioni dei passi commesse dai francesi non vennero fischiate. Quindi in fin dei conti sconfitta immeritata.

Sidigas Avellino-Mornar Bar 53-60La peggior partita giocata quest’anno dalla Sidigas, i lupi con il corpo, diedero come sempre il massimo, ma con la mente erano fuori fase. Furono molteplici i tiri aperti sbagliati, frutto sia di sfortuna, sia di un pizzico di presunzione. Quindi sconfitta giustissima.

Ricapitolando delle quattro sconfitte subite in Champions League, tre sono state ingiuste ed una solo meritata, quella contro il Mornar Bar. Certamente la questione arbitrale non deve essere un alibi per la squadra, ma allo stesso tempo sarebbe auspicabile una maggiore uniformità di giudizio da parte dei direttori di gara, per non compromettere il lavoro di una stagione intera, che sta vedendo la Scandone comunque battersi bene in entrambe le competizioni.