Siena-Avellino: storia dei precedenti tra le due squadre

Una vittoria dell’Avellino e un pareggio: questi i risultati conquistati a Siena dalla truppa biancoverde. Le due sfide si sono disputate entrambe nel campionato di C1. L’Avellino incontrò per la prima volta il Siena fuori casa nel campionato di terza serie 1993-94, che segnò una svolta nel regolamento, infatti, venivano introdotti i 3 punti per la vittoria e la continuazione del campionato regolare con la disputa dei play-off per la promozione e dei play-out per la retrocessione.

I biancoverdi si imposero per 2 a 1, con reti di Marasco e Fonte, e rete del Siena messa a segno da Coppola. Per l’Avellino fu in campionato di transizione, navigando sempre nelle zone del centro classifica. Quel campionato fu dominato dal Perugia e fu promossa anche la Salernitana dopo aver vinto i play-off. Cornacchini del Perugia con 20 reti vinse la classifica marcatori, mentre per l’Avellino i migliori realizzatori furono Libro con 8 reti, seguito da Bertuccelli e Fresta con 6 realizzazioni.

Antonio Marasco

Nella foto: Antonio Marasco

L’anno successivo, nel campionato di serie C1 1994-95, l’Avellino in terra toscana strappò un pareggio per 1 a 1, con reti per l’Avellino di nuovo di Marasco e pareggio del Siena con Lapini. L’Avellino approdò in serie B dopo aver vinto i play-off e questa fu la rosa che conquistò la promozione in serie cadetta: Bocchino, Carannante Antonio, Carannante Roberto, Chirico, Cudini, De Julis, Di Giannatale, Esposito, Federico, Ferazzoli, Fioretti, Fonte, Fornaciari, Fresta, Galati, Landucci, Lupo, Marasco, Marino, Minuti, Nocera, Romualdi e Provitali. I migliori realizzatori furono: Provitali 12 reti, Fresta 11 reti, Minuti 8 reti e Marasco 6 reti.

Leggi anche -> Siena-Avellino, quando al Franchi il talismano era Antonio Marasco