Sogno Empoli, Corsi: “Addio Di Natale? La nostra porta è aperta”

L’addio al calcio di Antonio Di Natale inevitabilmente ha scosso e comunque lasciato a bocca aperta tanti tifosi che speravano di poterlo vedere in campo ancora per diversi anni, anche considerando la sua ottima forma fisica e l’ottima qualità sotto porta, seppur in questa stagione un po’ appannata, forse anche a causa di una decisione che sarà stata certamente presa da qualche tempo.

A Udine iniziano a pensare a quale futuro senza di lui, e senza dimenticare i tentativi di Guidolin e del patron Pozzo di parlare col calciatore per provare a farlo restare almeno un altro anno in campo: difficile convincerlo, ma la voglia di tenere in campo uno che nelle ultime stagioni ha segnato valanghe di gol è tanta. A parlare del suo addio è anche il suo ex presidente all’Empoli, Corsi, che si sbilancia circa il futuro dell’attaccante napoletano: “Forse ha iniziato a sentire addosso lo stress di allenamenti e partite e sicuramente è una grossa perdita per tutto il calcio italiano, considerando i gol fatti, ma sicuramente il futuro sarà roseo, e la nostra porta resta aperta”.

“Totò potrebbe tornare a vivere ad Empoli e non escludo niente proprio perché – continua il patron toscano – a lui manca, come spesso ci diciamo quando parliamo, un gol per raggiungere i 50 con la nostra maglia, dunque se vorrà continuare per un altro anno e magari con noi, saremo felici di riaccoglierlo”, queste le parole del presidente Corsi che dunque apre ad un ritorno di Di Natale all’Empoli anche se al momento è una ipotesi assolutamente difficile, ma in caso il calciatore decida di ridurre lo stress ma continuare a giocare potrebbe riadattarsi ad una realtà di minor taglio rispetto a quella udinese che negli ultimi anni ha trascinato a suon di gol nei piani alti della classifica e in Champions League.

 

Leggi anche -> Cessioni Avellino, Biancolino verso l’addio

Leggi anche -> Serie B, Lupi come il Novara 2010/2011?