Spezia-Avellino 0-1, le pagelle dei lupi

L’Avellino espugna il Picco di La Spezia ed ottiene una vittoria fondamentale per il prosieguo del campionato. Lupi che volano al quarto posto in classifica in solitaria, a -5 dal Bologna secondo in classifica e -1 dal Livorno terzo. La squadra di Massimo Rastelli si è fatta perdonare il ko casalingo subito contro il Cittadella, vincendo in un campo ostico come quello ligure.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

GOMIS 7: Almeno tre interventi decisivi che hanno salvato il risultato. Il portiere dell’Avellino risponde con una grande prestazione alle critiche, ingiuste, subite dopo il match contro il Cittadella;

PISACANE 6,5: Un leone in difesa. Dalla sua parte non si passa, il difensore biancoverde si conferma il leader incontrastato della retroguardia avellinese;

ELY 6,5: Domina su ogni contrasto aereo, Giannetti prima e Nenè poi non riescono ad incidere e vanno a sbattere contro il muro brasiliano;

CHIOSA 6: L’ammonizione sciocca è l’unica pecca di un partita pressoché perfetta. Non rischia mai, grande personalità;

REGOLI 6: Nel primo tempo soffre tantissimo gli inserimenti di Migliore, che partendo da dietro riesce sempre a farsi trovare libero. Nella ripresa prende fiducia e attacca con continuità mettendo due ottimi cross in mezzo sui quali l’Avellino si è reso pericoloso;

SCHIAVON 6: A tratti invisibile, ma il suo lavoro sporco a centrocampo è fondamentale. È sempre sulla caviglia dell’avversario, Rastelli lo sostituisce perché sfinito;

ARINI 6,5: Peccato per le due occasioni sprecate in area di rigore, ma il motorino del centrocampo biancoverde non fa rimpiangere l’assenza di Kone, anzi….

D’ANGELO 7: È ovunque! Recupera una quantità infinita di palloni e riesce anche ad andare il tiro varie volte. L’assist per Bittante è la ciliegina sulla torta;

BITTANTE 7: Non poteva esserci ritorno migliore in campo per l’esterno biancoverde. Dopo le manovre di mercato è stato messo in discussione anche il suo posto da titolare, oggi non soltanto il gol vittoria, ma perfetto in fase difensiva e pericoloso in avanti. Avanti così.

CASTALDO 6,5: Forse per la prima volta non è il migliore in campo in una vittoria dell’Avellino. Bravo a spaziare su tutto il fronte offensivo, ha poche occasioni da gol;

COMI 6: Nel primo tempo tocca pochissimi palloni. Nella ripresa causa con caparbietà la prima ammonizione di Migliore, che risulterà decisiva per l’espulsione seguente del difensore spezzino. Partita di sacrificio per lui;

MOKULU (dal 62′) 6: Non tocca molti palloni, ma riesce a mantenere alta la squadra, ed è quello che gli avrà chiesto Rastelli prima di mandarlo in campo;

ALMICI (dal 70′) 6: Partita senza infamia e senza lode per lui, entrato nella ripresa al posto di uno stanchissimo Regoli;

ZITO (dal 73′) 6: Entra in campo con il piglio giusto seminando subito il panico sulla fascia sinistra. Con il passare dei minuti mantiene bene la posizione;

TUTTO SU SPEZIA-AVELLINO

Leggi anche –> Moviola Spezia-Avellino: Manata di Piccolo a Comi (Video)

Leggi anche –> Anche Antonio Cassano spettatore di Spezia-Avellino (Foto)