Spezia-Avellino 1-1, Taccone: “La squadra si sta ritrovando”

Al termine dei 90 minuti giocati allo stadio “Picco”, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo il numero uno dell’Avellino Walter Taccone, che ha commentato così il pareggio odierno: “Peccato non aver vinto, ma sono contento e soddisfatto della prestazione dei ragazzi, perchè venire a giocare a La Spezia non è facile e ancor di più uscire indenni da questo stadio. Abbiamo comunque collezionato tre risultati consecutivi, anche se sono solo tre pareggi”.

La difesa ha sofferto come al solito centralmente, subendo l’ennesimo gol di testa: “E’ vero che abbiamo sofferto un po’ centralmente, ma credo che Calaiò e Nenè siano clienti difficili per qualunque difensore. Ovviamente, se continueremo ad avere problemi in fase centrale, a gennaio prenderemo provvedimenti, ma al momento i nostri difensori hanno la piena fiducia di società e allenatore”.

Quanto manca un uomo come Gigi Castaldo? “E’ logico che Castaldo manca tanto a questa squadra, sia a livello tecnico che caratteriale. Lui, se non avesse l’età che ha, potrebbe ambire anche a giocare in campionati di livello più elevato. Lo aspettiamo a braccia aperte”.

Una classifica bugiarda secondo il patron dei lupi: “Credo che nulla sia ancora deciso. Ci sono delle squadre con un tasso tecnico più elevato di altre, però in un campionato come questo sarà fondamentale trovare due-tre vittorie consecutive, perchè solo così la classifica potrà essere ribaltata. La Serie B è strana: dovremo essere bravi ad affrontare questo filotto di partite che sta arrivando, perchè sulla carta potrebbe essere semplice ma in realtà saranno tutti scontri diretti”.