Spezia-Avellino, altra ex per Ardemagni

Dopo il Perugia, un' altra ex per Ardemagni

Spezia-Avellino per Matteo Ardemagni vuol dire giocare ancora una volta contro una sua ex squadra, la seconda di seguito, visto che sabato scorso i lupi hanno affrontato il Perugia nelle cui fila il bomber di Milano ha militato per una stagione e mezza.

In Umbria sicuramente Ardemagni ha lasciato un buon ricordo di sé, ma il discorso è completamente diverso per quanto concerne la sua esperienza nella squadra spezzina. Coi liguri, infatti, solo 8 presenze in campionato e 2 in Coppa Italia senza realizzare neanche un gol, tant’è che il prestito annuale (stagione 2014/2015) venne interrotto prima della scadenza e l’attaccante lasciò la squadra nel mercato di Gennaio per approdare proprio al Perugia. E pensare che i bianconeri avevano già un accordo per il riscatto fissato a 2 milioni di euro!

Per sua stessa ammissione il calciatore ha confessato di aver avuto dei problemi ad integrarsi, un pizzico di sfortuna e qualche frizione con l’allenatore in quella circostanza, pertanto cambiare aria fu, all’epoca, una cosa buona per tutti. Oggi Matteo è un punto di riferimento dell’Avellino targato Novellino e sicuramente avrà voglia di rivalsa, ancor di più perché reduce da una prova assolutamente incolore, come tutta la squadra del resto, nell’ultima sciagurata gara persa al Partenio con un roboante e mai visto prima 0-5.

La scorsa volta l’appello al famoso gol dell’ex non ha portato decisamente bene, ma se la regola è valida (perché per noi biancoverdi al contrario avviene sempre: si veda Comi in quel di Vercelli), è lecito sperare in un gol di Ardemagni a La Spezia, magari a coronamento di una prova convincente da parte di tutta la squadra che dovrà dimostrare di avere ancora fame, la stessa che da sempre contraddistingue i veri lupi!