Spezia-Avellino: ecco come finì l’ultimo precedente (Video)

L’Avellino affronterà lo Spezia nel posticipo di serie B per quella che sarà una gara molto interessante e sicuramente ricca di gol, considerando la classifica delle due squadre e soprattutto gli uomini a disposizione di entrambe. Le squadre, accomunate dall’aver passato il turno di Coppa Italia e che ora affronteranno rispettivamente Milan e Juventus, vorranno dimostrare di non essere un fuoco di paglia ma delle realtà ben consolidate della serie cadetta.

I biancoverdi vorranno dimenticare quello che fu l’ultimo precedente in terra ligure: nella stagione 2007/2008 la formazione di Calori strappò un 2-2 alla squadra di Antonio Soda che all’epoca era sull’orlo del fallimento, poi materializzatosi di lì a qualche mese. Con quel pareggio gli irpini si risollevarono dopo 3 sconfitte di fila facendo anche una bella partita al Picco, seppur con qualche disattenzione difensiva che esaltò le qualità di Pantanelli.

Alessandro Pellicori

Passò in vantaggio lo Spezia con un bel rigore di Eliakwu, pareggiato poi da un rigore di Pellicori che successivamente regalerà ai biancoverdi il definitivo 2-2 dopo il gol del vantaggio segnato da Zizzari. In quell’anno le due squadre attraversavano momenti poco felici anche dal punto di vista economica: lo Spezia fallì in quell’estate mentre l’Avellino dopo un anno, e fu capace, sotto la gestione Pugliese, di buttare alle ortiche un ripescaggio a scapito del Messina, con un’altra retrocessione.

Storie del passato, anche considerando che ora i Lupi e lo Spezia sono tra le squadre col bilancio in regola della serie B e che puntano all’alta classifica.

Ecco la sintesi di quello Spezia-Avellino dell’aprile 2008 finito 2-2: