Supercoppa Italiana Tim: restyling ad Avellino da Iacovacci

La Supercoppa Italiana verrà assegnata a Doha il prossimo 22 dicembre nella sfida che vedrà opposte la Juventus Campione d’Italia e il Napoli vincitore della Coppa Italia. Il trofeo ha subito un restyling completo, studiato e prodotto proprio ad Avellino, dall’azienda produttrice di oggettistica dell’ex proprietario dell’Avellino Calcio Alberto Iacovacci, la IACO-GROUP. A Doha, in Qatar, ci sarà dunque anche un pezzetto d’Irpinia. La società organizzatrice dell’evento è la Aspire Zone Foundation, di Khaled al-Sulaitein.

Per portare nell’Emirato un po’ di calcio italiano il Qatar sborserà addirittura 2,5 milioni di euro per una sola partita. Dietro Aspire, però, c’è il sostegno della ricchissima Qatar Football Association, presieduta dallo sceicco Hamad bin Khalifa bin Ahmad Al Thani. E’ questa partnership a garantire il lauto accordo strappato dalla Lega: dei 2,5 milioni di gettone partita, il 10% finirà nelle casse di via Rosellini, e il restante 90% verrà diviso in parti uguali fra i club. A questi soldi, vanno aggiunte le entrate provenienti dai diritti tv, acquistati dalla Rai insieme alla Coppa Italia per un valore effettivo di 600/700 mila euro, più una trasferta a carico degli organizzatori, durante cui le società avranno anche modo di promuovere il proprio brand in Medioriente.

Tutte le curiosità sul mondo dell’Avellino Calcio

Leggi anche –> Che fine ha fatto Willy Aubameyang, dal Milan all’Avellino nel 2008

Leggi anche –> FIFA 15, i Valori dei Giocatori dell’Avellino