Taccone: “Siamo la mina vagante della categoria”

All’indomani della strepitosa  vittoria contro l’Empoli dell’ex Sarri, Walter Taccone esprime tutta la sua gioia: “Abbiamo vinto una grande partita contro una squadra che considero la migliore della categoria, gli abbiamo impedito di giocare e soprattutto abbiamo annullato il loro attacco. Siamo la mina vagante del torneo, insieme alla qualità mettiamo in campo grinta e compattezza, siamo una squadra coesa con una grande forza morale. Rastelli? Avevo capito subito le sue intenzioni e avevo capito quali sono le sue qualità, ho trovato l’accordo con lui in cinque minuti. Gli ho proposto un triennale, più in là potremmo puntare anche a qualcosa di più importante.”

Il presidente cerca di tenere tutti con i piedi per terra: “Dobbiamo restare concentrati e giocare partita per partita. Non eravamo brocchi prima ma non siamo fenomeni ora, già sabato contro il Bari, che è giovane e talentuoso, sarà dura ma se giochiamo come contro l’Empoli…..”.

Massimo Rastelli allenatore Avellino

 

Un pensiero sui singoli: “Per me Castaldo può giocare in serie A, ha cuore, colpo di testa e tocco di palla. Zappacosta e Izzo sono due giovani di prospettiva seguiti anche da club della massima serie, ma anche Galabinov ci darà soddisfazioni, nonostante la sua stazza che a volte lo limita. A capitan Fabbro ho proposto un rinnovo fatto personalmente da me, è per fargli capire la fiducia che ho in lui”.

Leggi anche ->Avellino-Bari, tutte le info sui biglietti

Leggi anche -> Avellino, l’attaccante Galabinov nuovo idolo della tifoseria?

Leggi anche -> Calciomercato Avellino, Taccone: “Voglio l’altra metà di Galabinov”