Ternana-Avellino 4-1, le pagelle: Verde e Belloni impresentabili, Bidaoui prova a dare la scossa

L’Avellino crolla sul campo della Ternana, riducendo il gap con chi dietro lotta per evitare retrocessione e playout. Pessima prova della squadra di Novellino, che viene tradito da alcuni uomini e regala un tempo agli avversari.

Lezzerini 5 – Incolpevole su almeno tre dei quattro gol subiti. Sul secondo forse scende male a terra e non chiude bene lo specchio sul diagonale di Palombi.

Gonzalez 4,5 – Lui invece si che ha diverse responsabilità. Poco attento, dalle sue parti nascono pericoli e a volte anche le azioni che portano ai gol della Ternana.

Jidayi 5 – Sottotono, forse in caso fisicamente dopo tante settimane di massimo impegno. Perde contrasti aerei e in velocità non è un fulmine.

Djimsiti 5,5 – Il meno peggio della linea difensiva. Sul quarto gol di testa serve involontariamente Falletti, che fa un gran gol, ma prova a tener vivo un reparto in difficoltà.

Laverone 4,5 – Spinta in avanti non pervenuta, in difficoltà con Petriccione e Palombi wuando attaccato.

Lasik 5,5 – Esce quando Novellino vuole una squadra tutta all’attacco. Ha provato a spingere ed impensierire gli avversari in fase offensiva. Apprezzabile almeno la voglia.

D’Angelo 5,5 – Come sempre uno degli ultimi a mollare. prova anche un paio di conclusioni, poco incisive, ma non rinuncia mai ad un contrasto o un inserimento.

Omeonga 5 – Un passo indietro rispetto alle ultime sfide. Pecca di lucidità e piano piano sparisce dalla partita, fino al cambio.

Belloni 4 – Nei giorni scorsi si diceva che potesse lasciare il posto a Bidaoui. Sarebbe stato sicuramente nulla. 45 minuti di nulla, in cui non tocca quasi mai il pallone e se lo fa, lo sbaglia.

Verde 4 – Lui invece gioca 90 minuti, ma solo per provare a mettere 4 giocatori offensivi nel finale. Come Belloni, impresentabile.

Ardemagni 5,5 – La partita la sente, e si vede dal nervosismo fin dall’inizio. Diakite e Meccariello gli fanno vedere pochi palloni. realizza il rigore della bandiera.

Paghera 5 – Entra per dare un po’ di qualità ma non riesce a cambiare la partita.

Bidaoui 7 – Unica luce nella pesante sconfitta di oggi. Entra benissimo in partita, prova a saltare l’uomo, cerca la conclusione e si procura anche il calcio di rigore. Doveva partire titolare.

Camara 6 – Prova a innescare i compagni e a muoversi sulla trequarti da seconda punta. Qualche tocco interessante e nulla più.

All. Novellino 5 – La scelta Belloni al posto di Bodaoui, a posteriori, è un suicidio. La squadra regala il primo tempo e il mister deve cambiare marcia per non piombare di nuovo nel mezzo della lotta salvezza.