Ternana-Avellino, le pagelle dei lupi: Galabinov decisivo

Uno sfortunato Avellino impatta sull’1-1 contro la Ternana. I ragazzi di Massimo Rastelli avrebbero meritato qualcosa in più per quanto visto in campo, ma grazie ad un super Brignoli, nettamente il migliore in campo della sfida, la Ternana ha mantenuto il pareggio. Lupi che hanno dominato la partita, subendo gli attacchi dei rossoverdi soltanto ad inizio ripresa. In questa fase della gara Litteri viene atterrato in area di rigore da Pisacane e per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Antenucci non sbaglia e gli umbri vanno in vantaggio. La risposta dell’Avellino non si fa attendere. Il bulgaro Andrey Galabinov pareggia i conti dopo pochi minuti con una prodezza, un tiro a giro dal vertice destro dell’area di rigore che si insacca alle spalle del portiere della Ternana. L’Avellino tenta varie volte di portarsi sul 2-1, ma fino al novantesimo il risultato non cambia.

Ecco le pagelle dei biancoverdi:

TERRACCIANO 6: Qualche incertezza di troppo, soprattutto sulle palle alte. Rischia varie volte di regalare il gol alla Ternana con delle respinte corte in area di rigore che andrebbero evitate. Deve ancora ritrovare  sicurezza;

FABBRO 6,5: Prova solida per il difensore biancoverde. “The Wall” compie interventi decisivi e blocca le offensive della Ternana, tuttavia sull’azione del rigore lascia troppo spazio ad Antenucci;

DECARLI 6,5: Garantisce sicurezza al reparto arretrato. Riesce anche a proporsi in avanti nella ripresa, giocando sempre bene il pallone con i piedi;

PISACANE 6: Partita condizionata dalla sbavatura da cui è scaturito il rigore per la Ternana. Suo il fallo su Litteri, evitabile, che ha permesso agli umbri di portarsi in vantaggio dal dischetto. Per il resto della gara si fa trovare pronto;

ZAPPACOSTA 6,5: Molti spunti sulla fascia destra. Con i suoi dribbling ubriacanti fa impazzire la difesa di Tesser. Nel finale Brignoli gli nega la gioia del gol vittoria;

ARINI 7: Ammonizione pesante che lo costringerà a saltare il Lanciano. Partita giocata da dominatore a centrocampo, recupera tutti i palloni che passano dalle sue parti e non lascia nulla al caso. Mostruoso.

D’ANGELO 6,5: Corre e lotta per tutta la durata dell’incontro, solita partita di sacrificio per il capitano;

ANGIULLI 6: “Fez” gioca bene alla sua seconda da titolare in questa Serie B. Presente in ogni zona del campo fa girare bene la palla. Pochi inserimenti in zona offensiva;

BITTANTE 5,5: In fase difensiva è impeccabile, ma deve spingere di più. Sulla fascia sinistra l’Avellino non si rende mai pericoloso, anche a causa della poca vena offensiva del suo esterno sinistro;

CASTALDO 6,5: La maledizione del gol continua, stavolta è Spiderman-Brignoli a negargli la rete per ben tre volte. Trasforma tutte le palle che tocca in potenziali occasioni da gol, grande prestazione per lui;

GALABINOV 7: Decima perla in campionato. Il bulgaro arriva in doppia cifra nel migliore dei modi, con una prodezza degna di un vero bomber. Rimane in ombra per quasi tutto il match, ma se lo può permettere se alla prima occasione utile è decisivo;

CIANO (dal 60′) 6,5: Entra molto bene in partita e crea scompiglio nella difesa avversaria. Dal suo sinistro parte la punizione che porta al gol di Galabinov;

BIANCOLINO (dal 76′): s.v.

PIZZA (dal 90′): s.v.