Ternana-Avellino: lupi carichi come nel 2006

L’Avellino dopo il pareggio contro il Latina vuole tornare a macinare punti, anche lontano dal Partenio come fatto nel girone di andata: dimenticare Novara e mettere da parte i 70 minuti di sofferenza contro il Latina nell’anticipo di venerdì scorso per portare nuovamente punti a casa, che da ora in avanti saranno ancor più pesanti sia in chiave salvezza, obiettivo ormai in dirittura d’arrivo, sia in chiave eventuale play-off.

I lupi di Massimo Rastelli vogliono assolutamente riprendere il ritmo che ha contraddistinto l’Avellino in questa prima parte di stagione: dunque voglia di rivalsa e formazione avellinese che si presenterà al “Liberati” con grinta e cattiveria, utili per portare a casa i tre punti contro gli umbri di Tesser, avversario non propriamente semplice. Il clima in cui l’Avellino si prepara alla trasferta contro la Ternana è molto simile a quello che nel 2006 portò la formazione di Franco Colomba a vincere in Umbria per tenere vive le speranze salvezza.

Seppur in lotta per obiettivi diversi, l’Avellino di allora e quello di ora sono accomunati dalla stessa voglia di battere la Ternana: grazie a quella vittoria nel maggio 2006 l’Avellino poté sperare nella salvezza attraverso il play out, poi perso contro l’Albinoleffe, e magari nel prossimo turno strappare i tre punti alla banda di Tesser potrebbe definitivamente rilanciare i sogni di gloria di Taccone e dei tifosi. Ad accomunare ancor di più la sfida è il nome dei marcatori di quella gara di ormai 8 anni fa: Massimo Rastelli e Ciccio Millesi regalarono la gioia ai tanti supporters che seguirono una disastrata squadra in quel di Terni…

Ecco la formazione dei Lupi in occasione di quel precedente del 28 maggio 2006:

Cecere, Ametrano, Abruzzese, Masiello, Sussi; Fusco (Minopoli), Boudianski, Ricco (Monticciolo), Millesi; Danilevicius, Rastelli (Vicari).