Tesser Esonerato: “Ho sempre onorato la maglia”

La sconfitta casalinga con la Ternana è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, è stata l’ultima partita sulla panchina dell’Avellino per Attilio Tesser, esonerato ufficialmente in mattinata dal presidente Walter Taccone, che ha immediatamente contattato Dario Marcolin, offrendogli e facendogli sottoscrivere un contratto fino al 30 giugno 2016 con opzione per il rinnovo.

Queste le prime parole, riportate da IlCiriaco.it, del tecnico di Montebelluna, che ha voluto salutare così la città e i suoi splendidi tifosi: “Posso dire di aver sempre onorato la maglia, nel bene e nel male, prendendomi sempre la responsabilità di tutto, come ogni allenatore dovrebbe fare. Probabilmente la società si aspettava qualcosa in più, ma all’inizio della stagione l’obiettivo primario era la salvezza e quella che penso che l’avremmo raggiunta senza problemi. Dispiace tanto per questi tifosi, meritavano più soddisfazioni di quante gliene abbiamo date”.

Un esonero non può far dimenticare quanto di buono è stato fatto in questi mesi: “Non è tutto da buttare ovviamente, a partire da quella striscia di vittorie che c’ha permesso di sognare tra novembre e dicembre. Biraschi non aveva mai giocato in Serie B e ora è in Under 21, Mokulu ha segnato 11 reti e Bastien si è guadagnato sul campo la convocazione nell’Under 21 belga.

Leggi anche –> Marcolin-Avellino, è Fatta: i dettagli

Leggi anche –> Tesser: “Abbiamo perso punti pesanti”