Trotta, operazione con retroscena. Taccone: Aiutato da un Imprenditore

Durante la conferenza stampa di presentazione di Marcello Trotta, il presidente dell’Avellino Taccone svela un retroscena sull’operazione legata all’acquisto del nuovo attaccante. Secondo il numero uno irpino, infatti, il trasferimento sarebbe stato possibile solo grazie al coinvolgimento di forze esterne alla società biancoverde che avrebbe aiutato la dirigenza avellinese, con un cospicuo aiuto economico, a condurre in porto l’affare e a regalare a Rastelli un rinforzo di grosso spessore.

Queste, nel dettaglio, le parole di Taccone: “Abbiamo lottato contro tutto e contro tutti per portare questo gioiellino ad Avellino. Nessuno ci credeva. C’era chi diceva che Trotta fosse solo una fantasia, ma invece grandini per gradino, ce l’abbiamo fatta. C’è stato qualcuno di Avellino che ha voluto dare una mano. Questa persona è un grande imprenditore di Avellino, che ha voluto dare una mano alla squadra, non a Taccone. E’ voluto rimanere anonimo. Siamo riusciti a comprare il ragazzo a titolo definitivo”.

In città già si rincorrono le voci su chi potrebbe essere questo misterioso benefattore. Difficilmente, però, il suo nome verrà fuori ma la tifoseria irpina non può far altro che ringraziare per aver messo a disposizione della società e della piazza di Avellino capitali freschi per riportare in Italia un calciatore talentuoso come Marcello Trotta che, intanto, ha scelto la maglia numero 29 per la sua nuova esperienza.

MARCELLO TROTTA ALL’AVELLINO: TUTTE LE NOTIZIE

Leggi anche: