Trotta al Sassuolo: Prezzo, Cifre e Dettagli

Al di là di alcune strane voci, la cessione di Marcello Trotta al Sassuolo è ormai cosa fatta. Il giocatore firmerà a breve un contratto quinquennale da circa 250.000 euro a stagione, andando a sostituire così Sergio Floccari, trasferitosi a Bologna, all’interno dell’organico neroverde.

L’acquisto del centravanti casertano costerà alla società del patron Squinzi 2,7 milioni di euro, una cifra importante per un ragazzo classe ’92 che non ha esperienza nella massima serie. Questo denaro, però, non andrà tutto nelle tasche dell’Avellino: quando i lupi acquistarono l’attaccante campano, il Fulham si trattenne una percentuale sulla futura rivendita, sapendo di perdere un calciatore di sicura prospettiva.

Inoltre, molti ricorderanno la partecipazione di Massimo Abate all’acquisizione delle prestazioni sportive di Trotta. Beh, l’imprenditore avellinese percepirà, come stabilito precedentemente, il 38% sull’utile netto della vendita: considerando che questo “utile netto” è quantificabile in €1.700.000, a colui che aiutò Walter Taccone andranno €646.000, lasciando così al sodalizio irpino “appena” €1.054.000, cifra nettamente inferiore rispetto a quella che tutti i tifosi sognavano di intascare e di reinvestire.

Leggi anche –> Gianluca Di Marzio parla del mercato dell’Avellino (Video)

Leggi anche –> Trotta al Sassuolo: Occasione al Fantacalcio