Umana Venezia-Sidigas Avellino 88-77, le Pagelle: Green non basta

Battuta d'arresto per la Sidigas, sconfitta a Venezia in Gara 2

Una Sidigas Scandone Avellino non perfetta ed anche svantaggiata da alcune decisioni arbitrali che hanno favorito il gioco molto maschio dei veneti, i quali hanno però avuto il merito di essere più aggressivi, perde al Taliercio. Umana Reyer Venezia 88 – Sidigas Scandone Avellino 77, questo il risultato finale. Ecco le nostre pagelle ai cestisti della Scandone.

Joe Ragland 5: Forse per come ha giocato questa partita, qualcuno troverà questo voto anche troppo alto, ma per tutto quello che ha fatto nelle precedenti partite, non ci sentiamo di dare a Joe un voto troppo basso.

David Logan 6+:  L’impegno c’è, ma la sua partita è una sorta di montagne russe, piena di alti e di bassi.

Adonis Thomas 6-: La voglia che ha messo sul parquet ci è piaciuta, ma a tratti ci è perso in alcuni errori di distrazione.

Maarten Leunen 7: Gioca meno minuti del solito, ma la sua prestazione, soprattutto a livello difensivo, ci è piaciuta.

Marco Cusin 5+: Tolto qualche sprazzo non gioca benissimo.

Marques Green 8: L’ultimo a mollare, l’eroe silenzioso che regala perle e magie. Classe e grinta.

Levi Randolph 7+: Si rende protagonista di un’ottima prestazione, anche se forse la maggior parte dei suoi punti sono arrivati quando non servivano più.

Giovanni Severini 6: Pochi minuti nei quali realizza 2 punti.

Salvatore Parlato 6+: Gioca 1 minuto, tenta un tiro da 3 punti e lo realizza, inoltre cattura anche 2 rimbalzi.

Andrea Zerini 6: Partita senza infamia e senza lode quella disputata dal lungo fiorentino.

Kyrylo Fesenko 6.5: Fa bene ma fa poco.