Una Canzone per… un Natale in rimonta

UNA CANZONE PER… – Evidentemente l’arrivo del Natale porta bene e dà tantissima energia e risultati in casa Avellino. Già, perché con l’importantissimo 2-0 rifilato all’Entella martedì, i biancoverdi sono giunti a quota quattro vittorie consecutive e,  soprattutto, a ridosso dell’ambitissima zona play-off. Insomma, il periodo nero attraversato durante il mese di novembre è davvero acqua passata. Di fatto, i lupi potranno trascorrere il Natale più dolce che ci sia, il cui panettone sa molto di play-off.

SUGAR Attilio Tesser, l’allenatore più volte messo in discussione, lo mangerà senza la paura di vederselo sottratto da un momento all’altro. E tutto l’Avellino potrà godersi tutta la sua bontà. Proprio per questo, saranno ancora una volta i Lupi dell’Irpinia i protagonisti del nostro appuntamento natalizio con la rubrica “Una Canzone per…”. Il brano che abbiamo deciso di dedicar loro è di diritto tra i tormentoni della fine del 2015, che è impazzato soprattutto sulle radio italiane. Non a caso, proprio in Italia ha ottenuto il prestigioso Disco di platino. Il genere che caratterizza la nostra canzone è il deep house, sottogenere della musica house, caratterizzato da un andamento quasi ipnotico e da venature tipiche del jazz. Stiamo parlando del singolo di Robin Schulz, cantato da Francesco Yates e intitolato “Sugar”, in italiano “Dolcezza”.

L’AVELLINO NON SI FERMA PIU’, MESE DI DICEMBRE TRIONFALE – Pro Vercelli, Lanciano, Como e Entella. Questi i nomi delle quattro vittime degli uomini di Tesser, protagonisti di un mese di dicembre semplicemente stratosferico. Mese che è bastato per mettersi alle spalle la zona calda della classifica, ma soprattutto, ad agguantare clamorosamente la zona play-off. Se consideriamo l’altalenante avvio di stagione, possiamo definire questo breve scorcio di campionato come un passaggio dalle stalle alle stelle. Le hanno fatte vedere all’Entella nell’ultima di campionato, depotenziando totalmente anche il minimo punto di forza. Tutto questo grazie a una squadra che ha finalmente trovato i giusti equilibri e, in particolar modo, il bomber Luigi Castaldo. Suoi i gol che hanno stanato il Lanciano e proprio i liguri, suo il preziosissimo lavoro per tutti i suoi compagni.

ROBIN SCHULZ, IL NUOVO DISCO CHE AVANZA – E’ tale anche quello del giovane disc jockey tedesco, riservato a una vera e propria rivoluzione della musica disco. Non è un caso che il suo genere prediletto sia il deep house, una vera e propria novità che le discoteche stanno conoscendo da pochissimi anni. “Sugar” è il tipico esempio di questo nuovo stile che si sta rapidamente affermato, che racchiude tematiche della vita amorosa, dell’avventura, di un qualcosa che ci fa salire l’adrenalina a mille. “Sugar how you get so fly. Got me tripping higher than the ceiling.” – “Dolcezza come fai a volare così. Mi hai fatto volare oltre il pensabile.” E’ andato oltre il pensabile l’Avellino, adesso incredibilmente in lotta con le prime della classe.

A CESENA MISSIONE MANITA, I PRIMI POSTI NON SONO PIU’ LONTANI – E, ironia della sorte, nella prossima sfida, l’ultima dell’anno, i biancoverdi affronteranno al Manuzzi il Cesena di Drago. Gli emiliani sono in piena zona play-off e di pochi punti davanti ai lupi, che mirano, oltre alla manita di vittorie, alle nobilissime piazze della classifica. Vincere a Cesena significherebbe lanciarsi ufficialmente nella lotta promozione e, in attesa nel 2016, passare le feste sotto il segno della gioia e della dolcezza, o meglio… “Sugar”.