Varese-Avellino, D’Angelo: “Torneremo quelli di sempre”

Angelo D’Angelo ha incontrato questa mattina i giornalisti in sala stampa, nella conferenza precedente Varese-Avellino. Il centrocampista biancoverde è intervenuto davanti ai media al posto di mister Rastelli, che aveva già partecipato alla conferenza stampa congiunta con il presidente Walter Taccone in settimana. Il mediano di Ascea ha suonato la carica ed ha cercato di motivare i suoi compagni a scendere in campo con il giusto atteggiamento domani al “Franco Ossola”.

Ecco le parole di D’Angelo: “Dobbiamo dimenticare find a subito questa settimana difficile. La sconfitta con il Lanciano è da archiviare, abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità. Adesso dobbiamo sostituire la delusione con la rabbia e metterla in campo per ritornare a fare punti. Dobbiamo ottenere più punti possibili per arrivare alla salvezza che rimane il nostro obiettivo“.

Il guerriero biancoverde ha poi proseguito: “Il gruppo è sano, siamo uniti e abbiamo lavorato molto per mettere da parte quanto successo sabato. Siamo sereni, sappiamo che il girone di ritorno è tutto un altro campionato. Noi abbiamo bisogno di fare punti, come abbiamo fatto fino ad ora. Sono certo che già da domani torneremo quelli di sempre”.

D’Angelo ha poi analizzato l’avversario, il Varese: “Sono una squadra molto forte, tosta, costruita per giocare i play-off.  In questo momento è uno degli avversari peggiori che ci potesse capitare. E’ una squadra blasonata ma noi cercheremo di fare bene“.

Sulla Togni ed Abero e la pressione della città di Avellino: “Ormai sappiamo tutti che questa è una piazza difficile. Sia per i tifosi che per i media. Si è sentita molto la pressione perché a metà stagione sembrava fosse cambiato l’obiettivo finale. Romulo e Mathìas hanno sentito questa pressione ma io credo che in settimana abbiano lavorato al meglio. In base ai risultati il loro giudizio poteva essere diverso, gli episodi hanno fatto la differenza“.

Sul centrocampo di quantità, vera forza dell’Avellino nel girone di andata: “Noi facciamo un calcio di sacrificio. Dall’inizio della stagione abbiamo dato tutto, adesso un po’ di stanchezza si fa sentire. Inoltre gli avversari ci hanno studiato per bene e conoscono il nostro gioco per questo abbiamo cercato di cambiare un po’. Noi ci rifacciamo alle scelte del mister, e cerchiamo di mettere sempre il massimo impegno in campo. I risultati arriveranno“.

TUTTO SU VARESE-AVELLINO

Leggi anche –> Precedenti, Statistiche e Curiosità di Varese-Avellino

Leggi anche –> Scommesse, Quote Varese-Avellino