Verona, senza Pazzini solo una vittoria in quattro gare

Sabato Giampaolo Pazzini sarà il grande assente del match Avellino-Verona: il bomber classe ’84, autore in questo campionato già di 17 reti in 20 partite, è stato espulso contro il Benevento e quindi salterà la gara contro la squadra biancoverde, che dal canto suo dovrà rinunciare per squalifica in difesa a Gonzalez.

Assenza senza dubbio più pesante per i veronesi, che in questa stagione hanno dovuto rinunciare al loro pezzo forte in quattro occasioni: e la vittoria è arrivata solo in una occasione, proprio nella gara di andata contro l’Avellino. Il 17 settembre scorso al Bentegodi il Verona batté per 3-1 i biancoverdi; Bessa, Pisano e Romulo resero inutile il momentaneo pareggio di Belloni.

Nelle altre tre occasioni, il Verona non ha mai vinto. Alla seconda giornata, i veneti pareggiarono 1-1 sul campo della Salernitana; alla terza persero nettamente a Benevento per 2-0. Quindi la vittoria contro l’Avellino alla quarta giornata e poi un’altra sconfitta nel sentito derby contro il Vicenza, il 10 dicembre: anche allora Pazzini era assente per squalifica e gli scaligeri persero 1-0.

Insomma, senza tralasciare altri giocatori comunque temibili della squadra di Pecchia, come per esempio l’ala Davide Luppi e il centrocampista Daniel Bessa, sicuramente l’assenza di Pazzini è un vantaggio per la squadra di Novellino, che cercherà di tornare alla vittoria al Partenio-Lombardi: ultima gioia nel derby del 24 dicembre contro la Salernitana.