Vicenza-Avellino, Cunico: “Voglio vendere la società”

Continua l’avvicinamento alla sfida che può valere una stagione, un Vicenza-Avellino che conta tanto soprattutto per i sostenitori biancoverdi e potrebbe lanciare i ragazzi di Rastelli direttamente al terzo posto in classifica, in caso di successo in trasferta. Non sarà dello stesso avviso il presidente dei veneti Tiziano Cunico, intervenuto ai microfoni de Il Giornale di Vicenza per commentare il grande momento della squadra biancorossa: “Questo per noi è un momento felice, soprattutto pensando che l’avvio non è stato facile, visto che abbiamo conosciuto la categoria in cui avremmo giocato solo due giorni prima. Sicuramente salvarsi era l’obiettivo primario, – prosegue il numero uno vicentino – quanto è avvenuto negli ultimi mesi va oltre ogni più rosea aspettativa.”

Facendo un passo indietro, ha affrontato anche l’argomento Gianni Lopez, esonerato alla fine del girone d’andata: “Non vorrei tornare su questo argomento, dico solo che quando si arriva ad un esonero è comunque un fatto doloroso per entrambe le parti, perchè significa che qualcosa si è sbagliato. Ma è altrettanto vero che si doveva fare tutto per mantenere la categoria, anche a costo appunto di fare una scelta così impopolare. Pensiamo una partita alla volta, senza responsabilità eccessive. Avellino? Una squadra difficile da affrontare, ci sarà da divertirsi.”

Il presidente del Vicenza Calcio ha poi chiuso così l’intervista al quotidiano del capoluogo veneto: “Comunque vada, ribadisco la mia intenzione di vendere la società al miglior offerente.”

TUTTO SU VICENZA-AVELLINO