Vicenza-Avellino, Rastelli a Sky: “Sconfitta immeritata”

Al termine della sfida Vicenza-Avellino, ha parlato il tecnico dei lupi Massimo Rastelli ai microfoni di Sky Sport: “L’unico rammarico è di non aver fatto gol. Siamo venuti a Vicenza per vincere la gara, già il pareggio sarebbe stato stretto. Abbiamo avuto tantissime occasioni, il Vicenza ha avuto la fortuna di fare gol. Purtroppo per noi la palla non è voluta entrare, è un peccato perché meritavamo di più. Ci è mancato l’ultimo passaggio. Abbiamo la consapevolezza di essere un’ottima squadra”.

Sull’atteggiamento del primo tempo: “Nel primo tempo loro ci hanno aspettato, hanno chiuso tutti i varchi, per noi non era facile trovare lo spazio giusto. Ely e Chiosa avevano tempo per giocare palla, nel momento in cui non attaccano gli avversari noi non avevamo fretta di verticalizzare. Come hanno iniziato a salire abbiamo avute tante occasioni, abbiamo alzato i ritmi ma il gol è mancato. La sconfitta è immeritata ma prendiamo atto del risultato.”.

Sull’episodio del gol di Cocco, dove poteva esserci un fallo su Chiosa: “L’arbitro ha valutato così, a volte si fischiano a volte no. Non sarebbe stato scandaloso fischiare… la gomitata gliel’ha data. Bisognerebbe sempre dare un piccolo vantaggio al difensore, ma va bene così”.

Sul prosieguo del campionato: “Questa partita non determina nulla. Mancano ancora tante partite, dobbiamo continuare con questo atteggiamento, con la voglia di andare a vincere su ogni campo”.

Sulla prestazione di Soumaré: “Ha soffocato la loro maggior fonte di gioco, Di Gennaro. Un ragazzo che ha tanta resistenza, può fare quel lavoro lì per 95 minuti. Siamo stati spesso imprecisi nel servirlo”.

TUTTO SU VICENZA-AVELLINO

Leggi anche: