Walter Taccone: “Simone Zaza doveva giocare nell’Avellino”

Interessante retroscena rivelato dal presidente dell’Avellino Calcio, Walter Taccone, ai microfoni di Linea Verde Sport, trasmissione in onda su Irpinia Tv. Il patron biancoverde ha dichiarato che i due direttori Enzo De Vito e Massimiliano Taccone avevano già un accordo di massima per portare in Irpinia un certo Simone Zaza, prima che si trasferisse all’Ascoli. Ecco le sue parole: “L’Avellino aveva già acquistato Zaza, avevamo chiuso l’accordo con il giocatore, ma purtroppo pochi giorni prima della firma il suo agente ci contattò e ci disse che Simone preferiva giocare con l’Ascoli appena promosso in Serie B. Davanti ad una squadra di categoria superiore non abbiamo potuto fare nulla”.

Zaza aveva giocato sei mesi a Viareggio ed aveva attirato l’interesse dei lupi, ma preferì giocare in cadetteria con la maglia dell’Ascoli. Quell’anno, Zaza realizzò ben 18 gol in 35 partite e si guadagnò la chiamata del Sassuolo in Serie A, dove gioca ancora oggi e si è guadagnato la Nazionale di Antonio Conte.

TACCONE, LA CURVA NORD, I PORTOGHESI E IL PREZZO DEI BIGLIETTI

TACCONE: GOMIS PORTIERONE, SCHIAVON FONDAMENTALE, OBIETTIVO PLAYOFF

PIERPAOLO MARINO: TACCONE COME SIBILIA. ZAPPACOSTA? LO RISCATTEREMO

TACCONE: A GENNAIO ARRIVERANNO RINFORZI